La Brianza ha salvato  anche il mercato russo
Beppe Grillo entra al Salone e va da Riva

La Brianza ha salvato

anche il mercato russo

Al termine dei giorni riservati agli operatori parlano le nostre imprese. Ieri è arrivato Beppe Grillo e ha incontrato Maurizio Riva. Guarda il video

Il Salone del Mobile, ricco di conferme. Persino del mercato russo che doveva essere in discesa: ma non è così in Brianza, perché da un giro negli stand delle imprese sono rimasti fedeli i clienti. Tanti anche dal Sud Est asiatico.

Gli ultimi affari, la stessa folla del primo giorno. Persino sopra le aspettative agli imprenditori brianzoli al Salone del Mobile. Venerdì si è conclusa la parte riservata solo agli operatori, ieri l’apertura per il pubblico che proseguirà oggi: ieri tra l’altro è arrivato anche Beppe Grillo e ha visitato lo stand della Riva1920.

Allo stand Poliform una folla di ogni nazionalità ed età si è presentato nello stand che se ha legato la sua fama agli armadi, non ha temuto di rafforzare altri fronti, come gli imbottiti. Al Salone ha voluto portare anche Santa Monica Home, del designer Jean-Marie Massaud. Ieri l’eccitazione era quella delle primissime ore, con il più giovane della famiglia, Edoardo Anzani che confermava: «Oggi c’è stata grande affluenza, proprio come i primi giorni». E si ribadisce la varietà dei visitatori, anche se c’è una peculiarità che l’ha colpito: «In queste ore abbiamo visto moltissimi indiani».

La Riva1920 ha puntato tutto sulla propria storia, che taglia il traguardo dei 95 anni. Un impatto di grande semplicità ed eleganza: «Perché la semplicità è eleganza» sottolinea Maurizio Riva.

Conferma è parola usata con piacere anche da Alessandro Besana. Lo stand dell’azienda familiare di Mariano Comense ha accolto il mondo: «Una buona affluenza - osserva - Abbiamo visto i mercati tradizionali esteri. Quelli doveva avevamo già investito da un po’ di tempo. Buona e piacevole la conferma del lavoro svolto quest’anno dunque».

OGGI DUE PAGINE SUL GIORNALE CON CURIOSITA’ E ANCHE UNO ZOOM SUI BED AND BREAKFAST

GUARDA IL VIDEO


© RIPRODUZIONE RISERVATA