Latticini e probiotici  Sacco System investe  sul mercato giapponese
La sede di Sacco System a Cadorago

Latticini e probiotici

Sacco System investe

sul mercato giapponese

Avviata a Tokyo una società controllataper promuovere i fermenti lattici su food e integratori. Intanto il Gruppo comasco prepara lo “sbarco” negli Usa

Sacco System, la rete d’impresa biotech internazionale dedicata all’industria alimentare, nutraceutica e farmaceutica, è approdata lo scorso 30 aprile a Tokio con la controllata Sacco System Japan. «Lavoravamo con il Giappone attraverso una trading company da diverso tempo; negli anni però ci siamo resi conto che affiancarci a partner che vendevano anche altri prodotti non era sufficiente per raggiungere i nostri obiettivi di target e cioè sviluppare il business e incrementare le vendite, ma anche capire meglio la cultura del paese per rispondere prontamente alle richieste. Il mercato giapponese è molto sofisticato e molto demanding» dice Iris Verga, la dirigente che sta seguendo il progetto sul mercato giapponse.

«Ci concentreremo sullo sviluppo del mercato lattierocaseario e dei probiotici, settori ad alta crescita in Giappone - continua Verga - offrendo una vasta gamma di prodotti innovativi e servizi tecnici per la promozione di fermenti lattici, coagulanti e enzimi per formaggio e latti fermentati e integratori alimentari e la nostra linea “For choice” lanciata quasi tre anni fa per le persone intolleranti al latte vaccino».

Per consolidare la presenza in Giappone e fidelizzare nuovi clienti, il gruppo ha nominato Ceo Nanako Oikawa, che da anni collabora con Sacco System, condividendo valori e cultura aziendale. Anche il Cfo, Takeshi Mimura, per l’aspetto finanziario, il Cto, Shoma Ikegami, per la parte amministrativa e Manami Sato, responsabile della vendita dei probiotici, sono giapponesi. «È uno staff prettamente tecnico – spiega la manager – perché la nostra vendita è molto tecnica e bisogna conoscere molto bene la lavorazione dei formaggi, dei prodotti dairy e il mercato di riferimento per capire e sviluppare insieme ai clienti il prodotto migliore per le loro esigenze».

«Il mondo dei fermenti lattici è un mondo affascinante e stiamo sviluppando nuove Business Unit molto interessanti, quali ad esempio quelle delle piante. Il mondo dei fermenti lattici, associati al probiotico, ma ancora di più al farmaceutico, avrà uno sviluppo molto importante nei prossimi 10 anni» assicura Iris Verga

«Nello specifico, per il Giappone puntiamo anche sullo sviluppo di fermenti per una linea super veloce pensata per la produzione di “pizza cheese” o “mozzarella cheese”, prodotto recentissimo che richiede expertise diverse rispetto alla produzione della mozzarella come la conosciamo generalmente» aggiunge Carlo Piras, Marketing Communications Specialist per il gruppo.

Il prossimo passo saranno gli Stati Uniti. «Ci stiamo già lavorando – anticipa Verga - Saremo presenti negli Usa non solo come vendita, ma anche con un piccolo sito produttivo. Ricerca e sviluppo rimarranno invece in “pancia alla mamma”; non solo perché il made in Italy in paesi come Giappone e Stati Uniti rappresenta un valore aggiunto, ma anche perché noi siamo orgogliosi di essere italiani. Non vogliamo portare il nostro know-how all’estero; al contrario cerchiamo specialisti che abbiamo una passione molto forte per un campo specifico, siano creativi e abbiano voglia di osare ed è molto bello trovare delle menti di questo tipo a livello internazionale e portarli a lavorare da noi in Italia».

Oltre a distributori e partnership sparsi nel mondo, il gruppo Sacco System ha già sedi a Singapore, dove si occupa di nutraceutico e farmaceutico; in Svezia, con un sito produttivo che produce principalmente vitamine, e in Francia dove ha un ufficio commerciale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA