L’Auto punta sul digitale  Più e-commerce  e nuovo format di vendita
Vittorio Cattaneo, Audi Manager e Valentina Pedalà, responsabile marketing

L’Auto punta sul digitale

Più e-commerce

e nuovo format di vendita

L’Auto (Audi e Volkswagen) investe sull’e-commercee sviluppa nuovi servizi nella relazione con i clienti

L’emergenza sanitaria ha accelerato il cambiamento. L’Auto, concessionaria Audi (Cantù e Lipomo) e Volkswagen (Cantù, Lipomo e Rovello Porro), si è rapidamente adattata al contesto puntando forte sulla digitalizzazione dei processi di vendita.

Una svolta che non ha solo a che fare con la tecnologia, la sfida più complessa è stata culturale e poteva essere vinta solo attraverso il coinvolgimento delle risorse umane: «È stata davvero sorprendente la reattività dei nostri venditori - spiega Valentina Pedalà, responsabile marketing del Gruppo, fondato dal papà, Calogero, oltre quarant’anni fa - in poche settimane la nostra squadra si è calata in una nuova dimensione e i risultati sono stati più che soddisfacenti».

Ciò che si è configurato è un nuovo format di relazione con il cliente che, sempre più spesso, dialoga online con il venditore in videocall che, attraverso l’utilizzo di brevi video di presentazione, permettono il confronto tra i vari tipi di modelli e motorizzazioni. La parola chiave è omnicanalità, l’intreccio tra fisico e digitale ma quest’ultimo è una componente fondamentale: nel caso dell’auto, quasi sempre avvia il processo di vendita che poi può essere concluso in presenza.

L’Auto, in concomitanza con le misure si sicurezza sanitaria, ha riorganizzato alcuni dei principali servizi ai clienti con l’obiettivi di rendere questi ultimi il più possibile su misura: il ricevimento nelle sedi su appuntamento, i test drive a domicilio con la garanzia di veicoli sanificati. «Nelle concessionarie abbiamo avuto meno ingressi occasionali e più persone concretamente interessate - continua Pedalà - questa selezione ha permesso a noi una ulteriore maggiore cura del servizio». Gli investimenti de L’Auto, sul digitale, si sono focalizzati, dal punto di vista infrastrutturale, sul restyling della piattaforma di vendita. Nel caso dell’usato (tutto lo stock di veicoli è in vetrina su lautoweb.com), l’acquisto dell’auto si può perfezionare totalmente a distanza (documenti e spedizione compresi) e non a caso, da tempo, l’azienda comasca vende in ogni parte d’Italia. Una piattaforma innovativa che punta su flessibilità e cura dei dettagli, dando per esempio ai clienti la possibilità di personalizzare la propria auto usato. «Anche sul nuovo è sulla carta possibile fare tutto online - dice ancora Pedalà – quasi sempre però il cliente preferisce venire in sede e toccare con mano, magari dopo un primo approccio avvenuto in formato digitale».

Da qualche giorno online anche un sito dedicato esclusivamente agli accessori originali dei marchi Audi e Volkswagen e agli pneumatici (shop.lauto.it). Una vera e propria piattaforma di e-commerce che contempla anche il noleggio di alcuni accessori, ad esempio il portasci o il portabici.

Questa nuova dimensione sta trasformando anche il bagaglio di competenze in forza alle aziende. L’Auto, ad esempio, ha assunto un grafico, un fotografo e un videomaker per arricchire di contenuti originali i propri canali digitali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA