Padre e figlio di Bizzarone  i primatisti di Expo

Padre e figlio di Bizzarone

i primatisti di Expo

Oscar Pelli, 53 anni, ha tutti i timbri dei padiglioni. E il figlio Yuri ci è andato anche due volte di più: «Ci potrebbero premiare»

Un record personale, anzi familiare. Tutti i timbri dei padiglioni a Expo sono stati conquistati da Oscar Pelli, 53 anni, rappresentante di materiali ferrosi a Bizzarone. E dal figlio Yuri, 20 anni, che ha anche battuto il padre nelle visite: 12 contro 10.

«È stato lui – racconta Oscar – a regalarmi la tessera “SeasonPassExpo2015” per l’entrata illimitata all’Esposizione universale e mai avrei pensato di riuscire a vedere tutti i padiglioni – aggiunge – Abbiamo iniziato ad andare per curiosità e poi una volta dopo l’altra ci siamo affezionati».

«Abbiamo iniziato ad andare – continua – ai primi di giugno e per l’80% li abbiamo visitati prima delle infinite code che si sono create verso la fine dell’Expo. Ad esempio il Giappone lo abbiamo visto all’inizio della manifestazione e abbiamo fatto una coda di 50 minuti, mentre ad agosto siamo andati a vedere l’Italia e lì abbiamo fatto due ore di coda e lo stesso tempo di attesa anche per gli Emirati Arabi».

Con una speranza. «Sarebbe bello – conclude - se qualcuno ci premiasse per la costanza nell’essere riusciti a visitare tutto l’Expo e magari ci regala un viaggio per due anche di 48 ore per la prossima Expo in Turchia l’anno prossimo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA