Previdenza e frontalieri L’Inps di Como apre le porte
Nuovi servizi dell’Inps di Como per i frontalieri

Previdenza e frontalieri
L’Inps di Como apre le porte

Uno sportello integrato e due giornate di informazione per fornire consulenza in materia previdenziale ai frontalieri e ai lavoratori migranti rimpatriati in Italia

Uno sportello integrato e due giornate di informazione per fornire consulenza in materia previdenziale ai frontalieri e ai lavoratori migranti rimpatriati in Italia.L’ Inps di Como continua sulla strada del collegamento diretto con gli assicurati, e nei giorni scorsi ha aperto le porte di via Pessina per le “Giornate di informazione previdenziale italo-austro-tedesche-svizzere”.

Si tratta di una manifestazione – peraltro già svolta nel maggio 2011 - che ha l’obiettivo di fornire informazioni relative alla legislazione previdenziale del Paese di pregressa residenza e a quello della propria carriera assicurativa a coloro che hanno espletato la propria attività lavorativa negli Stati aderenti all’iniziativa. Gli assicurati che hanno utilizzato il servizio sono stati 47.

«Abbiamo inoltre inviato agli assicurati potenzialmente interessati una lettera personalizzata – spiegano dall’Inps - È un’opportunità che può essere raccolta da tutti i lavoratori con posizione assicurativa sia in Italia che in Svizzera».

L’iniziativa è stata svolta congiuntamente da funzionari Inps e da funzionari della Cassa Svizzera di Compensazione di Ginevra. Durante le due giornate si è anche svolto un incontro con i patronati per trattare gli argomenti di maggiore comune interesse con la Cassa Svizzera di Compensazione.

Lo sportello integrato per i frontalieri e i lavoratori migranti rimpatriati è solo l’ultima delle novità che vengono dall’istituto di previdenza. Dal 12 maggio, infatti, è attivo anche lo sportello smart  “Lavoro pubblico” che nasce dall’esigenza di fornire risposte agli utenti della gestione pubblica (ex Inpdap). Il servizio, pensato per diminuire le code allo sportello, prevede infatti di ricevere attività di consulenza tramite webcam; vi si accede previa prenotazione ([email protected])n, è in fase di sperimentazione il secondo martedì del mese con orario 9-12 alla Erba (via Adua 2) e Cantù (via Salvo D’Acquisto 3).
S.Fac.


© RIPRODUZIONE RISERVATA