“Proposte” a Villa Erba       Altre polemiche       per il fuorisalone
Fuorisalone già operativo dal fine settimana

“Proposte” a Villa Erba
Altre polemiche
per il fuorisalone

Nel centro espositivo sessantanove aziende, settanta intorno alla rassegna. In piazza nella notte spunta anche uno striscione: «Salvate la fiera, via i parassiti»

Si apre oggi a Villa Erba la ventinovesima edizione di Proposte, vetrina internazionale dei tessuti di arredamento e tendaggio, mentre già da un paio di giorni si è messo in moto il cosiddetto “fuori salone”, diffuso in varie location tra Como e Cernobbio. È destinata quindi a crescere la tensione latente da anni tra la fiera e la kermesse esterna (una settantina di aziende), che usufruisce del traino commerciale di Proposte. Una concorrenza ritenuta non più sostenibile dagli organizzatori dell’expo che hanno chiamato in causa il Comune di Cernobbio, il Comune di Como e Regione Lombardia perché vengano rafforzati i controlli e rispettata la normativa vigente. Il rischio, paventato anche da Villa Erba, è che Proposte si allontani definitamente da Como. Significativo del clima è uno striscione esposto e poi rimosso nella notte di domenica al centro della piazzetta: “Non fate morire Proposte. Via i parassiti!!!”. È stata la provocazione di un singolo, anonimo, espositore; ma l’amarezza è diffusa ed alto il rischio che l’ultima fiera tessile del territorio faccia definitivamente le valigie.

Il contesto

È in questo scenario “scottante” che riparte l’anteprima mondiale aperta a editori tessili, produttori di mobili imbottiti, grossisti, grandi catene di distribuzione, converter, operatori del contract, architetti e designer. Presenti 69 aziende, 40 straniere e 29 italiane, tra queste 7 comasche: E.Boselli&C. , Canepa Tessuti d’Arredamento, Clerici Tessuto &C. Divisione Luna Home, Giber, Ratti Domus divisione Ratti, Tendaggi Paradiso, Wintex.

Anche questa edizione è stata organizzata grazie al contributo del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e dell’Agenzia Ice che hanno permesso lo sviluppo di una serie di iniziative come il Forum Espositori ovvero l’installazione dedicata alla preview delle nuove collezioni collocata nel padiglione centrale: una sintesi di materiali, disegni e colori dei tessuti dei vari partecipanti.

La grande novità di quest’anno è la presenza di due startup: The Id Factory e Twinone che, con il supporto di Italian StartUp di Agenzia Ice, presenteranno nuove soluzioni nella Product Digitization e Traceability & Supply Chain Evolution.

Lungo le Ali Lario e Cernobbio verrà proiettato il contributo video Italy is simply extraordinary: beIT, a favore della campagna di promozione del made in Italy e a sostegno delle esportazioni italiane e dell’internazionalizzazione del sistema economico nazionale.

Saranno allestite delle aree speciali dedicate a Celc - Confederazione Europea del Lino e della Canapa, che presenterà prodotti innovativi in lino, in particolare destinati al mondo della decorazione d’interni di alta gamma, e ADM - Agenzia delle Accise Dogane e Monopoli, che metterà in mostra l’azione dei tecnici impegnati in analisi di laboratorio su fibre e tessuti e illustrerà gli istituti doganali che facilitano l’export.

Le altre aziende

A pochi minuti da Villa Erba, nelle location di Sheraton Lake Como Hotel e Spazio Como, si terrà la VII edizione di International Observatory, dove esporranno 24 aziende del settore tessile d’arredamento internazionale. Proposte resterà online nei tre giorni di attività e anche nei mesi successivi fierasmart365. propostefair.it, piattaforma digitale che ha l’obiettivo di offrire agli espositori una vetrina virtuale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA