Seconda vita di Mondial
legata al Comasco
Balzo della produzione

Lo storico marchio riportato sul mercato da Pelpi International,oggi con sede ad Arosio

Seconda vita di Mondial legata al Comasco Balzo della produzione
La Mondial Hps 125 Ubbiali

Gli appassionati di moto, specialmente delle moto da corsa, ricordano ancora oggi il marchio Mondial che nella storia motociclistica ha vinto ben 10 titoli iridati nella velocità con il primo titolo assegnato nel 1949 proprio a Nello Pagani in sella alla Mondial 125 cc.

I tempi cambiano e il marchio della casa milanese fondata nel 1929 era stato messo da parte dopo che nel 1957 la Mondial assieme a Guzzi e Gilera aveva deciso di smettere con le corse motociclistiche. Storia finita? No, al contrario perché da sette anni la Pelpi International di Cesare Galli ha ripreso la produzione del marchio Mondial, di proprietà della famiglia Boselli, con modelli innovativi e realizzati in provincia di Como, precisamente ad Arosio. Nello stabilimento in Brianza Pelpi importa e produce una gamma di veicoli diversificata, da quelli ricreativi a quelli stradali senza dimenticare i quad.

L’approdo nella nuova sede è relativamente recente, risale al 2018 dove Pelpi è approdata dopo l’avvio, nel 2002 a Molteno e un intermedio trasferimento a Merone.

Ad Arosio l’azienda è operativa in un capannone di 2mila metri quadrati con 15 dipendenti di cui molti provenienti dalla “vecchia” Fantic Motor di Barzago dove il patron Galli aveva lavorato e mosso i primi passi in questo mondo dei motori.

«Abbiamo un gruppo giovane e dinamico che vuole crescere – spiega Cesare Galli - per Mondial noi realizziamo tutto, a cominciare dal design ma l’assemblaggio è de localizzato in aree dove i costi sono più abbordabili. Il nostro prodotto è rivolto ai giovani e abbiamo realizzato negli ultimi anni moto sempre più attente alle richieste dei giovani. Si va delle piccole 125 cc a moto che hanno una cilindrata di 300 cc ma presto arriveranno novità con cubature sempre più importanti infatti i nostri tecnici stanno lavorando su nuovi motori». Quanti pezzi avete prodotto lo scorso anno come Mondial, Kl e Pelpi ? «Beh siamo estremamente contenti circa 10 mila il 140% in più rispetto al biennio precedente e in questo primo trimestre 2022 un 45% in più rispetto lo scorso anno- continua a raccontare Cesare Galli con orgoglio - anche gli scooter stanno dando numeri importanti».

Si guarda al futuro alle moto elettriche e voi come vi state muovendo? «Nella nostra gamma ci sono degli scooter elettrici che hanno avuto un ottimo impatto di vendite». C’è anche il segmento fuoristrada e quando si parla di off-road Mondial ha una suo grande testimonial Emilio Ostorero uno dei più grandi campioni del motocross che tra l’altro ha corso e vinto con questo marchio. Ma nel gruppo Pelpi c’è anche il marchio Kl da sempre legato al fuoristrada e che abbraccia anche motard ed enduro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}