Giovedì 24 Luglio 2008

Venti di crisi in Lombardia
A rischio 11 mila metalmeccanici

Venti di crisi sempre più forti. E la Lombardia si trova in prima fila.
Secondo il 23° rapporto congiunturale presentato dalla Cisl e relativo al primo semestre 2008, si riaffaccia la crisi sull'industria metalmeccanica lombarda.
Pe ril sindacato sono 327 le aziende in difficoltà e oltre 11 mila i lavoratori a rischio. Secondo la Cisl nei primi sei mesi di quest'anno i lavoratori in mobilità sono aumentati del 44%. Cresce anche il numero dei dipendenti metalmeccanici in cassa integrazione speciale (+48%) e cassa integrazione ordinaria (+24%).
In Lombardia si concentrano 5.700 aziende industriali con 550 mila addetti. Secondo il sindacato ci potrebbero essere ulteriori tagli dopo le ferie.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags