VergaPlast di Lomazzo  «Niente Salone di Genova,  prima volta dopo 50 anni»
La barca trasparente di Vergaplast

VergaPlast di Lomazzo

«Niente Salone di Genova,

prima volta dopo 50 anni»

La storica azienda comasca ha rinunciato: «Dubbi sulla sicurezza». In missione da Como Lechler e Comitti

Genova è tornata protagonista della nautica. Al Salone sono presenti solo due imprese della nostra provincia: la Lechler di Como, che con il marchio Stoppani realizza vernici di qualità per il settore, ed il cantiere nautico Comitti, operativo sempre in città e specializzato nella produzione di imbarcazioni in legno e vetroresina caratterizzate da un design classico.

Per la prima volta dopo cinquant’anni, ha scelto invece di non partecipare alla fiera la Verga-Plast di Lomazzo, storica impresa che dagli anni Cinquanta del secolo scorso realizza barche in vetroresina. «Nelle scorse settimane abbiamo preso la decisione di non essere presenti – afferma Franca Verga -: non ce la siamo sentiti perché, a nostro avviso, mancano le adeguate misure di sicurezza. Ci sono gli ingressi scaglionati e su prenotazione – continua l’imprenditrice –, ma il mantenimento della distanza è possibile a mio avviso solo per visionare le grandi imbarcazioni, dove anzi è necessario prendere appuntamento per effettuare le visite. Nel nostro caso – dice Verga – sono sempre numerose le persone presenti nello stand e quindi, secondo noi, non è opportuno in questo momento creare occasioni per assembramenti».

Non si tratta certo di una scelta fatta a cuor leggero, «perché ci siamo sempre stati e perché si tratta della fiera di riferimento del settore: mi auguro comunque - continua - che possa andare bene anche questa edizione e credo che le possibilità ci siano tutte perché le altre fiere della nautica sono state annullate e quindi tutte le più importanti presentazioni di nuove imbarcazioni si svolgeranno in questi giorni a Genova». In passato, ricorda l’imprenditrice di Lomazzo, dalla provincia di Como arrivavano a Genova per il Salone Nautico anche più di settanta cantieri: «Abbiamo vissuto momenti bellissimi, caratterizzati anche da grande amicizia tra imprenditori: ogni sera ci ritrovavamo per mangiare insieme e per confrontarci sull’andamento della fiera. Poi purtroppo la nautica è entrata in crisi – prosegue – ed anche la fiera di Genova, ma ora spero che possa risollevarsi partendo proprio da questa edizione che tuttavia, a mio parere, sarebbe stato meglio non organizzare per ragioni di sicurezza. Torneremo a Genova il prossimo anno – dice Franca Verga – se l’epidemia sarà risolta o comunque in fase di superamento».

Nel 2019, nel corso del Salone Nautico, Verga-Plast ha presentato Coral View 250, una barca totalmente trasparente realizzata in policarbonato anti urto, anti salsedine e resistente ai raggi UV. L’imbarcazione, che nasce come appoggio per le grandi barche oppure come alternativa ai classici gozzi per i noleggi turistici, può montare anche un motore elettrico. «Siamo stati i primi in Europa a realizzare questa tipologia di barca – conclude Verga – e, per il momento, siamo anche gli unici».


© RIPRODUZIONE RISERVATA