Villa d’Este brinda

con il vino d’eccellenza

È iniziato il Wine Symposium a Cernobbio, grande appuntamento per la filiera vitivinicola

Villa d’Este brinda con il vino d’eccellenza
Cernobbio Villa d'Este ottava edizione del Villa d’Este Wine Symposium
(Foto di Carlo Pozzoni)

“Il Mondo dei vini d’eccellenza e le scienze della vigna” è il tema dell’ottava edizione di Villa d’Este Wine Symposium, grande appuntamento per la filiera vitivinicola organizzata in collaborazione con François Mauss, co-fondatore dell’evento.

Esperti, critici, collezionisti e rappresentanti delle istituzioni nazionali ed europee si ritrovano per una tre giorni sulle rive del Lago di Como per affrontare temi di attualità nel mondo del vino.

«Ho avuto la fortuna di partecipare a due edizioni precedenti in qualità di espositore - dice Rocco Lettieri, apprezzato giornalista e per 20 anni responsabile unico per il Canton Ticino della guida Veronelli -. La manifestazione è sicuramente di alto livello,con le migliori etichette di vino del mondo, provenienti non solo da Italia, Francia e Svizzera, ma anche da fuori Europa. Il mondo del vino si sta evolvendo, tutti i produttori puntano sempre di più all’alta qualità, questo nasce soprattutto dalla consapevolezza di bere prodotti di qualità da parte del cliente». Un mercato del vino che mostra quindi tutta la sua eccellenza nel cuore di Como: «La location è sicuramente impagabile, è questo è una altro grande punto forte dell’evento. Sicuramente le degustazioni in questo contesto avranno un gusto migliore».

Molti gli ingredienti di questa nuova edizione, tra i quali tre workshop, il primo presenta Château d’Yquem, il secondo Château Cheval-Blanc e l’ultimo, presentato da Stéphane Derenoncourt, presenta le quattro tipologie di suolo più importanti: sabbioso, argilloso, di ghiaia, argilloso e calcareo.

Durante i workshop di Château d’Yquem e Château Cheval-Blanc verrà presentato il percorso e la filosofia di fondo delle due proprietà di Bernard Arnaud, proprietario del gruppo del lusso Lvmh, attraverso l’ausilio di video.

Inoltre cinque seminari con traduzioni simultanee in italiano, inglese, francese e tedesco.

Molto interessante sarà l’intervento di Heini Zachariassen, fondatore e Ceo di Vivino, l’applicazione per dispositivi mobili conosciuta in tutto il mondo che conta 30 milioni di followers.

Oltre a fare da location però, la provincia di Como sta crescendo per produzione, sia di numero che di qualità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}