A Ponte Lambro c’è già Babbo Natale  In arrivo 1,2 milioni del lascito Haechler
Villa Haechler: la questione del lascito al Comune si trascina dal 2011 (Foto by archivio)

A Ponte Lambro c’è già Babbo Natale

In arrivo 1,2 milioni del lascito Haechler

Martedì il notaio affiderà al Comune la donazione dell’ingegnere svizzero morto nel 2011. Si tratta della villa padronale, dei due edifici secondari e dei terreni di via Chiesa a Lezza

Sotto l’albero di Natale c’è un regalo da 1,2 milioni di euro. Martedì 10 dicembre il sindaco Ettore Pelucchi andrà dal notaio per chiudere l’annosa vertenza sull’eredità dell’ingegnere svizzero Arnaldo Haechler: il Comune diventerà proprietario della villa padronale, dei due edifici secondari e dei terreni di via Chiesa nella frazione di Lezza.

L’obiettivo è metterli poi sul mercato e utilizzare i ricavi per effettuare alcuni interventi, a partire dalla riqualificazione di Villa Guaita.

«La vertenza sembrava già chiusa la scorsa estate - ricorda Pelucchi - ma uno degli eredi è morto, pochi giorni prima di andare dal notaio». E aggiunge: «Il rischio era che la questione si trascinasse ancora per mesi, ma fortunatamente è tutto sistemato: la legge svizzera consente di proseguire comunque, senza attendere le pratiche di successione dell’erede scomparso, anche perché si tratta dell’esecuzione di una sentenza. L’appuntamento è a Monza per il 10 dicembre dal notaio Paola Bottini, metteremo la parola fine a questa vicenda».


© RIPRODUZIONE RISERVATA