Abusivi e reddito di cittadinanza  Campagna di controlli a Erba
Controlli della polizia locale erbese (Foto by Stefano Bartesaghi)

Abusivi e reddito di cittadinanza

Campagna di controlli a Erba

Il Comune guarda oltre l’emergenza e pianifica verifiche a tutto campo. Oltre ai vigili mobilitati gli impiegati: analizzeranno i conti di chi è in difficoltà

Dal reddito di cittadinanza all’occupazione abusiva degli immobili, passando per chi si mette al volante con il telefono cellulare in mano.

L’amministrazione di Veronica Airoldi è pronta a incrementare i controlli contro i furbetti in diversi ambiti: i nuovi obiettivi, che interessano principalmente i servizi sociali e la polizia locale, sono stati stabiliti dalla giunta nei giorni scorsi a integrazione delle missioni già affidate ai dirigenti per il 2020.

Partiamo dalla polizia locale, che in queste settimane è impegnata al cento per cento nei controlli delle persone che si muovono in automobile o a piedi per le vie della città.

Una volta terminata l’emergenza sanitaria, il comandante Giovanni Marco Giglio dovrà organizzare operazioni di contrasto all’immigrazione clandestina e in particolare verificare che non ci siano occupazioni abusive degli stabili dismessi del centro.

Alla polizia locale sono richiesti anche controlli mirato contro l’uso di stupefacenti, con l’ausilio di cani antidroga. I vigili, infine, dovranno effettuare servizi di contrasto all’uso del cellulare da parte di chi si mette alla guida.

Toccherà invece ai servizi sociali, con l’aiuto dei colleghi del settore demografico e finanziario, stanare i furbetti del reddito di cittadinanza. L’obiettivo è incrociare una serie di dati per verificare che chi percepisce abbia tutti i titoli richiesti: eventuali anomalie verranno segnalate alla Guardia di Finanza. I finanzieri erbesi, in particolare, sono molto attivi e nei mesi passati hanno stanato numerosi cittadini (non solo di Erba) che percepivano il reddito e intanto lavoravano in nero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA