Albavilla, ecco il parco che non c’era  Inaugurato con “Il cielo è sempre più blu”
Percorsi per i più piccoli e la tribuna-anfiteatro in legno caratterizzano il nuovo parco di Carcano (Foto by Stefano Bartesaghi)

Albavilla, ecco il parco che non c’era

Inaugurato con “Il cielo è sempre più blu”

L’anfiteatro in legno, i percorsi per i più piccoli e la collocazione tra scuola e casa di riposo, “ponte” ideale tra generazioni

“Ma il cielo è sempre più blu”. Sulle note della canzone di Rino Gaetano è arrivato dai bambini e dai ragazzi del centro estivo il battesimo del nuovo parco di via Landolfo da Carcano. Divertimento ed emozioni per i frequentanti il centro estivo, che mercoledì 1 luglio sono stati protagonisti della cerimonia inaugurale.

Il sindaco Giuliana Castelnuovo prova il  percorso del parco

Il sindaco Giuliana Castelnuovo prova il percorso del parco
(Foto by Stefano Bartesaghi)

Bambini della primaria e ragazzi delle medie, che frequentano il centro estivo, sono usciti dalla vicina scuola Kennedy, che ospita le attività, e hanno raggiunto il nuovo parco, costato 70mila euro, di cui 55mila arrivati dalla Comunità montana del Triangolo Lariano. Un parco nuovo, incastonato fisicamente tra le scuole del paese e l’Opera Pia Roscio, quasi un ponte generazionale e un luogo di aggregazione per tutte le età. I bambini hanno accolto il sindaco, Giuliana Castelnuovo e le hanno tenuto il nastro tricolore dell’inaugurazione, che si è aperta sulle note dell’inno nazionale.

Alcuni dei giochi installati

Alcuni dei giochi installati
(Foto by Stefano Bartesaghi)

Tagliato il nastro, i bambini sono potuti entrate nel nuovo parco per toccare con mano i giochi, la pista ciclabile e l’anfiteatro in legno. Un parco innovativo: l’area è fornita di panchine in cui giovani e meno giovani potranno sedersi per passare momenti di svago e relax. È stata inoltre realizzata una piccola pista ciclabile.

I ragazzi presenti all’inaugurazione

I ragazzi presenti all’inaugurazione
(Foto by Stefano Bartesaghi)

Sono stati installati dei giochi che favoriscono l’attività fisica, in una sorta di piccolo percorso vita, che potrà essere utilizzato anche dagli insegnanti di educazione fisica della scuola media della Kennedy o dalle maestre della primaria per l’ora di ginnastica coi bambini. La novità più importante e curiosa è l’installazione di un anfiteatro in legno, all’aperto, che potrà essere utilizzato per spettacoli teatrali o incontri culturali, ma anche per lezioni delle scuole all’aperto, quando la stagione lo permette.

(Simone Rotunno)


© RIPRODUZIONE RISERVATA