Canzo bersagliata dai furti

«C’è il gruppo di sorveglianza»

La mobilitazione dei cittadini attraverso i social network. Ma si pensa all’adesione al Controllo di vicinato: già una trentina di iscritti

Canzo bersagliata dai furti «C’è il gruppo di sorveglianza»
Via Gavazzi, una delle strade prese di mira dai ladri nei giorni scorsi

I cittadini si mobilitano. I recenti e non attesi furti d’appartamento avvenuti sul territorio comunale - l’ultimo dei quali martedì in via Gavazzi - hanno portato alla creazione di un gruppo di sorveglianza che vuole entrare a far parte dell’Associazione di Controllo del Vicinato. Sono già una trentina gli iscritti, per ora il sistema di comunicazione è Telegram ma nelle prossime settimane con la maggiore diffusione del gruppo si può pensare si vadano ad utilizzare anche Facebook e WhatsApp. Dicono i promotori: « Dopo le continue notizie di furti, a Canzo ma anche nei paesi a noi vicini, c’è molta preoccupazione e ci è sembrato giusto attivarci per cercare di darci una mano».

Si sono già presi dei contatti per ufficializzare la sorveglianza canzese: «Abbiamo parlato con l’amministrazione comunale, per spiegare loro che è nato questo gruppo e il suo scopo, intanto ho contattato anche l’Associazione di Controllo del Vicinato. Ci hanno dato alcune indicazioni che con calma stiamo seguendo». A breve è prevista un’assemblea con i cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}