Caslino d’Erba, i vandali si pentono  E fanno ritrovare i candelabri rubati
L’altare della chiesina di San Rocco con i candelabri ritrovati (Foto by Stefano Bartesaghi)

Caslino d’Erba, i vandali si pentono

E fanno ritrovare i candelabri rubati

Erano spariti il 18 novembre dopo una incursione nella chiesina di San Rocco

I vandali che martedì 18 novembre hanno preso di mira la cappella di San Rocco, in pieno centro paese nella zona del lavatoio, l’hanno probabilmente fatta franca. Ma almeno i candelabri spariti dopo il raid sono tornati a casa. Nei giorni scorsi sono state verificate le immagini delle videocamere presenti proprio sull’edificio che ospita anche la biblioteca, ma a quanto pare non sarebbero visibili le persone entrate nella cappelletta. Per fortuna sono stati ritrovati i candelabri sottratti, riportati in chiesa da un giovane sconosciuto a chi l’ha incontrato. In questi giorni sono state visionate attentamente le immagini della videosorveglianza «ma purtroppo la telecamera è stata posata per riprendere la zona di lavatoio e parcheggio, perché le problematiche che avevamo erano in quel punto, non sulla chiesina. Purtroppo chi è entrato in azione nel luogo sacro non è stato inquadrato dalla telecamera». Intanto un ignoto ha riconsegnato i candelabri e la cappella è stata rimessa in ordine: «I candelabri sono stati riportati in chiesa da un giovane che non conosciamo. Chi l’ha ricevuto in parrocchia non conosceva questo ragazzo – spiega Pontiggia - che ha detto di averli ritrovati dentro un borsone in strada». Forse il pentimento dei vandali dopo avere riflettuto su quanto combinato.

(Giovanni Cristiani)


© RIPRODUZIONE RISERVATA