Covid, mille guariti e 68 positivi  A Erba un malato ogni 15 abitanti
Un reparto Covid al Faebenefratelli di Erba (Foto by lFatebenefratelli - Provincia Lombardo-Veneta)

Covid, mille guariti e 68 positivi

A Erba un malato ogni 15 abitanti

Buona notizia sull’andamento dell pandemia in città: si è tornati ai numeri di ottobre. Colpiti in totale 1.133 residenti con 67 vittime:il tasso di letalità è il 6%

I guariti hanno toccato quota mille, il numero dei malati continua a scendere ed è tornato al livello di metà ottobre. Da Erba arrivano buone notizie sul fronte del Covid-19, con tutti gli indicatori - attualmente positivi, deceduti e guariti - che lasciano ben sperare per il futuro. Dai primi casi registrati a marzo, in meno di un anno a Erba è stato contagiato dal Sars-CoV-2 un cittadino su quindici.

Dal punto di vista epidemiologico, gennaio è stato un mese critico. Subito dopo le vacanze di Natale, dal 2 all’11 gennaio, il numero dei positivi era tornato a crescere sensibilmente: dopo aver raggiunto il picco della seconda ondata il 18 novembre, il calo sembrava essersi arrestato. Un discorso valido tanto per i residenti quanto per i ricoveri all’ospedale Fatebenefratelli.

Arrivati alla fine del mese, si può tirare un sospiro di sollievo. In 12 giorni il numero dei positivi è tornato a scendere senza freni ed è calato di 40 unità: dai 108 malati del 2 gennaio, il numero più alto registrato per ora nel 2021, siamo scesi ai 68 registrati da Ats Insubria il 25 gennaio (i dati sono stati trasmessi ieri al Comune di Erba). Si tratta del numero più basso dal 28 ottobre, all’inizio della seconda ondata, quando i positivi erano 66.

C’è da segnalare un altro numero, simbolico e importantissimo. Il numero dei guariti dall’inizio della pandemia, fra residenti e domiciliati a Erba, è arrivato a 998: quando il giornale andrà in stampa, di fatto sarà stata superata quota mille. Tra 998 guariti, 67 deceduti (di cui quattro dall’inizio del 2021) e 68 positivi, sono 1.133 gli erbesi che dal mese di marzo sono stati colpiti dal SarsCoV-2: di fatto un erbese su quindici si è ammalato di Covid-19, il tasso di mortalità in città è stato pari al 6 per cento dei contagiati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA