Crevenna, 500 visitatori al giorno  Il presepe dei record grazie al Papa
Un dettaglio del presepe di Crevenna

Crevenna, 500 visitatori al giorno

Il presepe dei record grazie al Papa

Erba L’obiettivo è di raggiungere quota 25mila entro il 26 gennaio. Un successo straordinario

La media è di cinquecento visitatori al giorno, l’obiettivo è superare le 25mila presenze entro il 26 gennaio. Il presepe meccanico di Crevenna macina numeri da record, grazie anche a un servizio trasmesso il 22 dicembre su Rai Uno prima dell’Angelus di Papa Francesco: i curiosi arrivano da tutta l’Italia settentrionale e rendono Villa Ceriani il cuore pulsante della città. Il paradosso? Per il 2020 l’amministrazione scommette tutto sulla “concorrente” Villa Candiani.

Lo scorso anno il presepe meccanico di Angelo Garofoli accolse 20mila visitatori. Quest’anno i volontari dell’associazione “Amici del Presepe” non credono ai loro occhi: «In media - spiega Garofoli - abbiamo cinquecento visite al giorno, ma ci sono stati dei momenti (basti pensare a Natale e Santo Stefano) in cui la coda partiva dall’esterno di Villa Ceriani». Entro il 26 gennaio, giorno di chiusura, il totale dei visitatori dovrebbe sfondare quota 25mila.

«Abbiamo avuto un grande aiuto dalla trasmissione “A sua immagine” - spiega Garofoli - quella che precede l’Angelus del Santo Padre. Il 22 dicembre hanno fatto uno speciale sui presepi italiani e hanno mostrato anche il nostro: nei giorni seguenti abbiamo avuto visite da Monfalcone, Pordenone, dalla Svizzera, dalle zone di Piacenza e Cremona. E ancora tantissimi dal Bresciano. Un successo che non avremmo mai immaginato».

A Villa Ceriani i visitatori non trovano solo il presepe di Garofoli. Al piano rialzato c’è un allestimento con una riproduzione artigianale dell’Ultima Cena di Leonardo da Vinci, oltre al Civico Museo che ha riaperto i battenti il 27 dicembre dopo un anno di chiusura.

Il presepe meccanico di Crevenna è visitabile a Villa Ceriani (via Foscolo 23) fino a domenica 26 gennaio ed è sempre aperto nei giorni feriali dalle 14 alle 18 e nei giorni festivi dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18; è possibile prenotare visite guidate telefonando ai numeri 031.645775 o 031.640749. L’ingresso è libero, verrà richiesta un’offerta a favore dell’associazione “Amici di Lilia“ che si occupa di sostenere strutture per l’infanzia nelle aree più povere del Brasile. Quindi tutti i fondi raccolti andranno in beneficenza per una buona causa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA