Da Milano all’Erbese senza bus  Quanto piace il “treno della notte”

Da Milano all’Erbese senza bus

Quanto piace il “treno della notte”

Introdotta tra mille dubbi da pochissimo tempo, piace la corsa che parte da Cadorna

I pendolari soddisfatti: «Una scommessa vinta, offre un’alternativa a chi fa tardi in ufficio»

I pendolari erbesi viaggiano anche di sera. E il treno è sempre più un valido sostituto dell’automobile. Lo dimostra il successo della corsa in partenza da Milano Cadorna alle 21.09, prolungata fino ad Asso poco meno di tre mesi fa: «L’iniziativa è un successo - dicono i rappresentanti del comitato pendolari - ora molte persone utilizzano il treno anche la sera per tornare sul territorio erbese. A questo punto non resta che aggiungere un treno alle 20.39 per completare il servizio in quella fascia oraria».

Il treno in questione è il regionale 685 in partenza da Milano Cadorna alle 21.09. Fino a qualche mese fa fermava a Mariano Comense: da lì i viaggiatori erano costretti a utilizzare autobus sostitutivi, con tutti i disagi e i ritardi del caso. «Alla fine di aprile - ricorda Matteo Mambretti del comitato pendolari Milano-Asso - la corsa è stata prolungata fino ad Asso, dopo molta insistenza da parte del nostro gruppo». Ora chi esce tardi dal lavoro, o si attarda all’aperitivo, può salire sul treno a Cadorna alle 21.09 per scendere a Erba alle 22.14 e ad Asso alle 22.25.

Ampio servizio su La Provincia in edicola martedì 21 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA