Diciannove alunni con il Covid
Lambrugo chiude la scuola

Il focolaio scoperto dopo la segnalazione di un positivo. Lezioni a casa per 127 bambini

Diciannove alunni con il Covid Lambrugo chiude la scuola
L’ingresso della scuola elementare di Lambrugo
(Foto di Stefano Bartesaghi)

Monta la preoccupazione in paese: scoperto un focolaio alla scuola primaria Aldo Moro.

In totale 19 alunni positivi che hanno spinto Comune, Ats Insubria e dirigenza scolastica a chiudere tutta la scuola e a disporre la didattica a distanza per un totale di 127 alunni. In attesa delle vaccinazioni per la fascia tra i 5 e gli 11 anni, che inizieranno giovedì, la pandemia colpisce anche tra i bambini, che finora rappresentano una fascia totalmente scoperta da qualsiasi forma di copertura vaccinale.

Un’amara sorpresa per Lambrugo, dove ieri e oggi è stata disposta con urgenza la chiusura della scuola. Provvedimento che molto probabilmente sarà prorogato anche nei giorni successivi.

Secondo una prima ricostruzione, confermata anche dal sindaco Flavio Mauri, nei giorni scorsi è stato riscontrato un primo caso di positività, segnalato anche dai report Ats al Comune, che riguardava un’alunna che frequenta la primaria. In breve tempo i casi però si sono moltiplicati. Come è previsto in questi casi, quindi, nel weekend sono state attivate le procedure di screening sulla popolazione scolastica. La normativa attuale prevede che, in presenza di tampone negativo da effettuare entro 48 ore (il cosiddetto tampone zero), i compagni possono comunque rientrare a scuola.

Lo screening ha però rilevato la presenza di altri 18 casi di positività tra i bambini. Molto più alto dei due casi nella stessa classe, che fanno scattare la dad e la quarantena. Una situazione inoltre di vero e proprio focolaio diffuso tra l’altro su più classi, che ha spinto obbligatoriamente verso la chiusura preventiva dell’intero plesso di Lambrugo, che fa parte dell’istituto comprensivo statale di Merone. Il sindaco non nasconde la preoccupazione: in tre giorni i positivi in paese sono saliti da 10 a 17. A questi casi vanno aggiunti gli ulteriori 18 casi rinvenuti.

«I numeri dei positivi a scuola indicano un rischio alto nel contesto scolastico per cui, in accordo con Ats e direzione didattica , abbiamo optato per la dad ieri e oggi, cui seguirà probabilmente un provvedimento analogo per i prossimi giorni – commenta Mauri - Invito tutti a mettere in atto, in qualsiasi contesto pubblico e privato, ogni misura e attenzione per diminuire il rischio di contagio e anche agli scettici dico: vaccinatevi!».

L’unità pastorale parrocchiale, che raccoglie Lambrugo e Lurago d’Erba, guidata dal don Carlo Leo , ha immediatamente disposto la sospensione del catechismo in presenza: «vendo appreso di diversi casi di positività – questa la comunicazione della parrocchia - lunedì, martedì e mercoledì sarà sospeso il catechismo».

(Simone Rotunno)

© RIPRODUZIONE RISERVATA