Erba, cade pezzo di mattone  Chiude Sant’Eufemia
Il nastro bianco e rosso che impedisce di avvicinarsi all’ingresso di Sant’Eufemia (Foto by bartesaghi)

Erba, cade pezzo di mattone

Chiude Sant’Eufemia

Allarme per la chiesa simbolo della città: il distacco è avvenuto da una bifora del campanile. Il nastro di sicurezza impedisce l’accesso ai fedeli

Divieto di accesso alla chiesa di Sant’Eufemia. La porta d’ingresso del gioiello romanico a pochi passi dai portici di piazza del Mercato è chiusa da domenica, ieri mattina sono stati posati nastri segnaletici da cantiere per evitare che le persone si avvicinino.

In questo caso l’emergenza coronavirus non c’entra niente, il motivo va ricercato piuttosto nel crollo di una pietra dalla parte superiore del campanile. L’allarme è scattato nel primo pomeriggio di domenica, quando alcuni passanti hanno notato un frammento di pietra caduto a terra a pochi passi dal portone d’ingresso.

Immediato l’intervento dei vigili del fuoco, che sono arrivati in piazza Sant’Eufemia per effettuare una prima ricognizione sulla struttura. A quanto risulta, il frammento di pietra si sarebbe staccato dalla parte superiore del campanile, probabilmente dall’area compresa tra l’ultima bifora e il tetto. La pietra è poi finita nella parte antistante alla porta d’ingresso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA