Erba controlli antidroga  dalla piazza al parco
Un momento dei controlli sulle banchine della stazione ferroviaria di piazza Padania (Foto by foto bartesaghi)

Erba controlli antidroga

dalla piazza al parco

Operazione a sorpresa della polizia locale insieme ai cani del nucleo specializzato di Vigevano

Dalla stazione ferroviaria al parco Majnoni, passando per il teatro Licinium e via Turati. Ieri la polizia locale ha effettuato controlli antidroga nei luoghi più sensibili della città, un’operazione partita alle 13 in piazza Padania e proseguita fino a sera. A Erba è arrivato il nucleo cinofilo della polizia locale di Vigevano con due cani addestrati: al di là di qualche studente che si è allontanato alla vista degli agenti, non sono state riscontrate particolari criticità.
I controlli straordinari, organizzati dal comandante Giovanni Marco Giglio, sono stati pianificati settimane fa e concordati con il sindaco Veronica Airoldi.
«Si tratta di un’iniziativa per tenere sotto controllo le aree più sensibili della città - commenta il primo cittadino - e il fatto che non siano state riscontrate criticità con questo primo esperimento è positivo. L’idea è di utilizzare questo sistema anche in futuro, ci saranno sicuramente altri controlli a sorpresa con l’unità cinofila».
L’operazione è stata coordinata da Giglio, che ha chiesto l’intervento del nucleo cinofilo della polizia locale di Vigevano (un reparto specializzato che effettua quotidianamente interventi di questo genere su tutto il territorio lombardo).
I controlli sono scattati alle 13 in piazza Padania, all’uscita dei ragazzi dalle scuole: in questa prima fase, gli agenti sono stati affiancati dai carabinieri di Erba. Dopo aver camminato fra gli studenti in attesa del treno, i cani hanno puntato il cancello che divide la stazione dal giardino dell’Istituto Romagnosi: alcuni ragazzi, vedendo gli agenti in lontananza, avrebbero fatto dietrofront per uscire dall’alto lato della scuola. Probabile insomma che avessero qualcosa da nascondere, ma nessuna prova.Alle 15 gli agenti si sono spostati al parco Majnoni. I cani hanno vagato per tutto il parco, sono stati controllati gli zaini di numerosi ragazzi, ma non è stata riscontrata la presenza di stupefacenti. Lo stesso vale per l’area verde intorno al teatro Licinium, per i bagni pubblici di via Turati e per il parcheggio del centro commerciale “I Laghi” di via Prealpi: sono tutte zone inserite da Giglio nella lista dei luoghi da controllare a seguito di specifiche segnalazioni.

Nel tardo pomeriggio l’operazione si è conclusa nei boschi intorno al centro sportivo del Lambrone, tra il parcheggio del centro e la foce del torrente: in quest’area, alcuni mesi fa, i carabinieri di Erba sgominarono un giro di spaccio gestito da tre stranieri che arrivavano ogni mattina da Milano per preparare le dosi e venderle ai clienti provenienti da Erba e da tutto il circondario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA