Erba, guerra alla sosta selvaggia  Gli ausiliari possono fare multe
Una ausiliaria della sosta verifica i tagliandi esposti dagli automobilisti nei parcheggi a pagamento (Foto by archivio)

Erba, guerra alla sosta selvaggia

Gli ausiliari possono fare multe

La polizia locale potrà avvalersi dei due operatori anche per la rimozione forzata. Finora il personale dell’Asme era abilitato a contestare solo i pagamenti irregolari nei posti blu

Anche gli ausiliari di Asme Servizi potranno multare le automobili in divieto di sosta, al pari degli agenti della polizia locale. La svolta è frutto di una modifica al contratto di servizio della municipalizzata proposta dal comandante Giovanni Marco Giglio, che di fatto avrà due persone in più per sanzionare gli automobilisti: una misura fondamentale in attesa di recuperare nuovi agenti con i concorsi pubblici che restano bloccati.

Asme Servizi si occupa da anni della sosta a pagamento, dunque degli stalli blu presenti in centro città e davanti all’ospedale Fatebenefratelli.

I due ausiliari della municipalizzata hanno sempre multato coloro che non pagavano il ticket, o che sostavano più del dovuto, ma non hanno mai avuto l’autorità per sanzionare il divieto di sosta ai sensi del codice della strada: quello è un affare della polizia locale.Come è noto, il comando erbese - che si occupa anche di Eupilio e Pusiano - è sotto organico.

Il comandante Giglio ha deciso allora di coinvolgere anche gli ausiliari nel controllo delle violazioni. «Tale personale - si legge nell’integrazione del contratto di servizio proposta da Giglio - durante lo svolgimento delle proprie mansioni rivestirà la qualifica di pubblico ufficiale e potrà contestare le infrazioni degli articoli 7, 157 e 158 del codice della strada». Ovvero tutte quelle che riguardano le irregolarità della sosta. Potranno inoltre disporre la rimozione forzata dei veicoli.

Luca Meneghel


© RIPRODUZIONE RISERVATA