Erba, protesta dei profughi in municipio  «Nessuno si prende cura di noi»
Alcuni dei migranti all’esterno del municipio durante la protesta (Foto by La Provincia)

Erba, protesta dei profughi in municipio

«Nessuno si prende cura di noi»

Una delegazione è stata ricevuta dall’assessore Cairoli. Dopo l’incontro in Comune zuffa tra immigrati nel piazzale davanti all’Hotel Erba sedata da carabinieri e polizia locale

«Nessuno si cura di noi»: i profughi protestano in municipio. Verso le 10 di mercoledì 7 ottobre una trentina dei migranti arrivati la scorsa estate in città e alloggiati all’Hotel Erba si sono presentati in piazza Prepositurale e hanno chiesto un incontro all’amministrazione comunale per esporre una serie di problemi. «Nessuno - dicono - si prende cura di noi, non abbiamo nemmeno i soldi per comprare un maglione. Giriamo con gli stessi vestiti con cui siamo arrivati, mangiamo solo pasta, non possiamo neanche cercare un lavoro». I migranti sono stati ricevuti dall’assessore Angelo Cairoli, dal dirigente del settore servizi sociali Daniele Fabbrocino e dal comandante della polizia locale Giovanni Marco Giglio. Subito dopo l’incontro si è verificata una zuffa tra stranieri sul piazzale dell’Hotel Erba che ha visto intervenire carabinieri e polizia locale; non ci sarebbero feriti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA