Erba, tuffo nel Medioevo  tra arcieri e cavalieri
Un momento della sfilata a Villincino di Erba (Bartesaghi)

Erba, tuffo nel Medioevo

tra arcieri e cavalieri

Grande successo nella contrada di Villincino

della giornata organizzata dal gruppo “La Martesana”

Molto curati anche i costumi d’epoca

Molto curati anche i costumi d’epoca

Tantissimo pubblico durante la giornata

Tantissimo pubblico durante la giornata

Artigiani medioevali al lavoro

Artigiani medioevali al lavoro

La città ritorna nel Medioevo e riscopre il suo cuore storico, la contrada di Villincino. Successo, nonostante il vento e le temperature fredde, per la giornata medievale organizzata dal gruppo culturale “La Martesana”, che nella giornata di ieri ha letteralmente trasportato gli erbesi nel passato.

Il mercato storico animato dai figuranti nella contrada di Villincino, la rievocazione della Corte di Casale e degli armaioli Missaglia, il torneo degli arcieri in Piazza del Mercato. Questi alcuni dei principali appuntamenti della giornata, che ha riportato in auge quello che era l’antico territorio di Erba e dei paesi limitrofi: la Corte di Casale, che partiva da Canzo e arrivava fino alla frazione di Arcellasco di Erba. Alla manifestazione erano presenti anche i Comuni di Canzo, Caslino d’Erba, Eupilio, Proserpio, Castelmarte e Longone al Segrino, nel ricordo dell’antica corte. Nel boro per tutta la giornata è stato allestito, coi figuranti, un antico mercato medievale: setaioli, albergatori, corazzai e tanti altri mestieri, tra pelli, candele, tessuti e altri dimostrazioni. Protagonisti i bambini della quinta della primaria di Crevenna, che da anni seguono un progetto sui cavalieri e il Medioevo. Presenti molti nomi noti delle rievocazioni medievali: la Compagnia del Baradello, la Compagnia del Nibbio e l’associazione Arcieri Drago Nero di Como, il gruppo La Duecentesca di Chiaravalle.

L’articolo completo su La Provincia di lunedì 13 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA