I ladri tornano ancora ad Albese  Stanze sottosopra, spariti ori e soldi
La persiana rotta per forzare la finestra

I ladri tornano ancora ad Albese

Stanze sottosopra, spariti ori e soldi

Blitz lunedì in via Donizetti: «Hanno rubato le buste con i contanti regalati a Natale». Martedì altro colpo nel pomeriggio in via Diaz, mentre ad Albavilla l’allarme li ha fatti fuggire

«Ci hanno rubato le buste con i soldi donati dai parenti per Natale, in alcuni casi ancora chiuse, proprio per questo è difficile capire l’entità dell’ammanco». Dopo i furti avvenuti in paese lunedì sera anche martedì i ladri hanno continuato a colpire e cresce la preoccupazione degli albesini.

Il furto è avvenuto in via Donizetti: «Hanno forzato la finestra della nostra abitazione, abitiamo in una villetta su un solo piano; una volta all’interno hanno buttato tutto sottosopra svuotando armadi e cassetti» spiega la padrona di casa.

«Non hanno rotto comunque nulla - aggiunge -, anche la finestra sono riusciti ad aprirla forzando anche il doppio gancio utilizzato proprio per sicurezza». All’interno dell’abitazione hanno trovato un buon bottino: «Avevamo ancora le buste di Natale, regalo dei parenti con i contanti– spiega la donna -. Hanno preso poi due preziosi in oro giallo, mentre non hanno preso altri oggetti in oro bianco».

Il furto probabilmente è avvenuto in pieno pomeriggio. Martedì i malviventi hanno colpito nel pomeriggio in via Diaz, dalla famiglia Frigerio: «Quando siamo tornati a casa verso sera la casa era a soqquadro, hanno buttato tutto per aria prendendo un orologio non di grande valore, poi oro e preziosi, non abbiamo ancora idea della consistenza del bottino – spiegano -. Ci siamo onestamente molto stupiti della visita dei ladri perché ci troviamo nel centro storico e la finestra che hanno forzato non è facilmente raggiungibile». Invece in un’abitazione ad Albavilla, in via Ai Monti, i ladri sono stati messi in fuga dall’allarme.


© RIPRODUZIONE RISERVATA