Il vicesindaco vuole la terra del Comune  Stop della minoranza: «È inopportuno»
Magreglio, la stradina della discordia (Foto by Roberto Gandola)

Il vicesindaco vuole la terra del Comune

Stop della minoranza: «È inopportuno»

Magreglio,tremila euro per trent’anni di utilizzo. L’opposizione: «Cifra risibile»

Riccardo Pozzi, vicesindaco di Magreglio, chiede una convenzione con il Comune, in veste di privato cittadino, per quarantacinque metri quadrati di terreno: vuole allargare la strada che porta all’abitazione in cui andrà a vivere, ora in fase di ristrutturazione.

Ma l’argomento che doveva essere trattato nell’ultimo consiglio comunale, è sparito dall’ordine del giorno.

La minoranza presenta ora un’interrogazione in cui vuole delucidazioni sulla vicenda. E dopo aver bollato come “risibile” il canone che, secondo la bozza di convenzione, Pozzi avrebbe dovuto pagare per il terreno, annuncia la possibilità di chiedere le dimissioni del vicesindaco.

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA