La Biofera trasforma Canzo  Un weekend per tutti i gusti
La Biofera a Canzo

La Biofera trasforma Canzo

Un weekend per tutti i gusti

Tanti appuntamenti tra conferenze, bancarelle,spettacoli teatrali, musicae il falò di fine estate

Da domani il paese sarà per tutto il fine settimana il centro della biodiversità. Saranno innumerevoli gli eventi, le conferenze, le attività tutte col marchio della natura sostenibile e della Biofera. Cento le bancarelle presenti, selezionate tra oltre trecento, come sempre la volontà è stata quella di premiare chi tra i molti fa un lavoro accurato nel rispetto della natura.

Il calendario della Biofera 2016 è interminabile, per di più da alcuni anni ai due giorni classici si è aggiunto anche il venerdì. Domani si parte alle 14,30 con la Scuola del pompiere sul torrente Ravella con i vigili del fuoco di Canzo.

Per tutta la manifestazione i più piccoli si potranno divertire impersonando i vigili del fuoco. In contemporanea il rampeghin sul grande platano, I suoni dell’anima e il Ludobus. Dalle 15 al tendone del “Zocc di puresitt” “Costruiamo un Pinocchio di legno”, a seguire lo spettacolo di marionette “Truciolo e il lupo”, dalle 17,15. Dalle 15 alle 18 in Battistero “Il grande Mandala” un’opera per rappresentare il mondo interiore. Alle 17 la Numerologia, alle 18 “L’originale allineamento spirituale della colonna vertebrale”.

Prima serata venerdì alle 20,30 con “Le storie dell’Olimpo”, una narrazione e Musiche del Mondo con trenta musicisti di tutte le età del Baule dei Suoni.

Sabato si entra nel vivo dell’evento, alle 9 il Ludobus, i “Giochi e laboratori con gli scout”, alle 10 la conferenza sui pannolini lavabili, partirà poi per girare per la fiera la Bandella di Caslino. Laboratorio per bambini “Fazzoletti di terra” dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17.

Alle 11 “Regina di bastoni” si parlerà di yoga e arti marziali, alle 11,30 l’Orchestra d’archi dell’Accademia europea della musica. Poi nel pomeriggio si parlerà di buddismo, delle mense, delle spezie, dei bimbi in fascia, delle farine, di astrologia, ci saranno poi le esibizioni di clown, di chitarra e voce folk e di alcuni cantautori.

La seconda serata prenderà avvio alle 21 con “I Fugarej” il falò di fine estate, poi alle 21,30 in Battistero lo spettacolo teatrale “Milano – Dakar” e in contemporanea l’esibizione dei Spakkabrianza


© RIPRODUZIONE RISERVATA