«Ma quale giardino archeologico a Erba

Quel masso deve tornare a Magreglio»

L’ex sindaco Ceruti rivendica il reperto

che da anni si trova a Villa Ceriani

«Ma quale giardino archeologico a Erba Quel masso deve tornare a Magreglio»
Barbara Cermesoni, direttore del museo civico di Erba, con il masso avello reclamato da Magreglio

La Vallassina si ribella al progetto ventilato dal Comune di Erba e affidato all’architetto Paolo Farano di un giardino archeologico e delle sepolture romane in Villa Ceriani.

L’ex amministratore e storico locale Paolo Ceruti chiede vengano restituiti al territorio i massi avelli ora ad Erba e che sarebbero protagonisti del percorso.

Una delle tombe è infatti di Magreglio mentre un’altra è di Asso. Per Ceruti il Comune di Erba non ha nessuna autorizzazione a mantenere le opere lontane dai paesi in cui furono ritrovate.

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}