Lanciò sassi contro discoteca  Daspo dai locali di Milano per 18 mesi
Il rapper Simba La Rue (Foto by Instagram)

Lanciò sassi contro discoteca

Daspo dai locali di Milano per 18 mesi

Il provvedimento del questore nei confronti del rapper Simba La Rue di Merone

Lanciava pietre in discoteca, Daspo per il rapper Simba La Rue residente a Merone. Per 18 mesi non potrà frequentare i locali di Milano.

Da quanto riferisce l’agenzia di stampa Ansa, il provvedimento è stato preso dal questore di Milano Giuseppe Petronzi a seguito di quanto avvenuto il 21 luglio 2021 «per aver lanciato delle pietre all’indirizzo di clienti della discoteca Old Fashion». Simba La Rou è stato raggiunto da un “Daspo Willy” - provvedimento istituito dopo l’uccisione del giovane Willy Montero il 6 settembre 2020 a Colleferro, in provincia di Roma - e per 18 mesi non potrà mettere piede in locali del capoluogo lombardo.

Simba La Rue è il nome d’arte di Mohamed Lamine Saida, cresciuto tra Francia e Italia ha esordito nel mondo del rap con “Sacochè” con un altro rapper, Baby Gang. altro rapper coinvolto in vicende analoghe.


© RIPRODUZIONE RISERVATA