Montorfano, dopo 35 anni  addio alla Fiera degli uccelli
MONTORFANO - una delle tante edizioni affollate degli anni scorsi

Montorfano, dopo 35 anni

addio alla Fiera degli uccelli

«Non la facciamo più» Maltempo per il quinto anno consecutivo

Su 90 bancarelle se ne sono presentate soltanto 30

Si ripete per il quinto anno consecutivo la maledizione meteo del primo maggio e l’Associazione dei Cacciatori di Montorfano alza bandiera bianca definitivamente.

Il maltempo del primo maggio, che sembrava più il primo novembre, con vento, pioggia e temperature basse, ha rovinato completamente l’edizione numero 35 della Fiera degli uccelli, la più importante festa del paese che in passato attirava migliaia di persone nell’area del Lido di Montorfano. La giornata di lunedì è stata a dir poco inclemente: la mattinata era già fredda e nuvolosa, ma come da programma il comitato organizzatore ha dato il via alla festa.

Purtroppo però fin dall’alba si era capito che la giornata volgeva al peggio: molte delle bancarelle che avevano dato la disponibilità a partecipare alla fiera non si sono nemmeno presentate all’apertura dello spiazzo dietro al Lido, che dal 1982 ospita la fiera montorfanese.

Nicola Galietta, responsabile dei cacciatori, annuncia che dal prossimo anno il sodalizio non sarà più tra gli organizzatori: «I cacciatori che hanno voluto per anni questa festa lasciano. Purtroppo non possiamo più continuare: sono 5 anni che il maltempo ci rovina la festa. Ha fatto bello il 30 aprile e il 2 maggio: vuol dire che è proprio questione di sfortuna»

«Noi però ci abbiamo rimesso in questi anni anche economicamente - conclude - e non possiamo più continuare»


© RIPRODUZIONE RISERVATA