«Nuova viabilità, non accetto diffide»
Il sindaco di Anzano prepara le querele

Dopo la critica ai paletti in via Galgina, Rivetti è pronto allo scontro legale con Salzano: «Sono un pubblico ufficiale, vanno bene le contestazioni costruttive ma qui si è andati oltre»

«Nuova viabilità, non accetto diffide» Il sindaco di Anzano prepara le querele
I paletti neri collocati in via Galgina e contestati dai residenti
(Foto di Bartesaghi)

«Adesso basta. La ricreazione è finita». Il sindaco, Alberto Rivetti , per la prima volta non nasconde rabbia e disappunto e mette un freno totale sull’ennesima critica alle modifiche viabilistiche che stanno venendo avanti in paese.

Solitamente disponibile ad ascoltare anche le critiche, questa volta Rivetti non ci sta: «È stato oltrepassato il segno: mi vanno benissimo tutte le critiche e tutte le lamentele – commenta – Sono sempre stato disponibile a rispondere su tutto e ad ascoltare tutti, ma a questo gioco non ci sto».

«Non esiste che un consigliere di minoranza, invece di chiamarmi o di venire in Comune, mandi una diffida al sindaco, che è un pubblico ufficiale. Ora partono querele e denunce. Irrispettoso verso di me, ma soprattutto verso la Polizia locale e l’ufficio tecnico: nessuno di noi è qui a giocare e le parole hanno un peso. Libera critica sempre, soprattutto se costruttiva, ma ora il segno è stato superato».

A scatenare l’ennesima bufera sulle modifiche viabilistiche la recente posa di quattro paletti per delimitare meglio i parcheggi, realizzati ex novo nella parte centrale di via Galgina, strada che dalle scuole del paese sale verso Alzate Brianza.

I paletti di colore nero sono diventati indigesti per la minoranza, ma anche per i residenti che sui social si sono scatenati. Delimitano anche meglio la nuova viabilità: in quel tratto è stata infatti ristretta la carreggiata per creare un senso unico alternato, che impone alle auto di rallentare. I paletti scuri però non piacciono perché, soprattutto al buio, si fa fatica a vederli.

Protagonista della bagarre il consigliere di minoranza, Lorenzo Salzano , che ha segnalato la cosa sui social e ha formalizzato una vera e propria diffida: «Diffido ufficialmente questa amministrazione comunale, nella persona del sindaco pro tempore, alla rimozione immediata di quattro ostacoli metallici installati in via Galgina, in prossimità del senso unico alternato – scrive Salzano nella diffida – Tali ostacoli sono poco visibili e costituiscono un serio pericolo per la pubblica incolumità». L’ennesima lite dopo quella dei mesi scorsi sulla chicane spezza rettilineo, realizzata in via Valera e via per Monguzzo, e dopo la lunga disfida sui grandi vasi posati al posto dei pinetti nel centralissimo Viale Ortelli.
Simone Rotunno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}