Ponte Lambro, positivo anche il sindaco  «Forse durante un pranzo di lavoro»
Ettore Pelucchi, sindaco di Ponte Lambro, mentre si diletta al pianoforte (Foto by Stefano Bartesaghi)

Ponte Lambro, positivo anche il sindaco

«Forse durante un pranzo di lavoro»

L’annuncio di Ettore Pelucchi: «Ho avuto lievi sintomi. Sono in quarantena con la famiglia». A Bellagio 30 casi nella Rsa Greco De Vecchi e quattro classi in isolamento

«Colgo questa occasione anche per informarvi della mia positività al tampone Covid-19. Sto bene con sintomi praticamente assenti. Per un po’ di tempo starò in isolamento insieme alla mia famiglia». Il coronavirus è entrato anche nella casa di Ettore Pelucchi. Dopo aver aggiornato quotidianamente i concittadini sulla crescita dei contagi in paese, nella serata di sabato 24 ottobre il sindaco ha inserito anche il proprio nome nella lista delle 17 persone colpite dal Covid-19: l’annuncio, come di consueto, è arrivato attraverso la pagina Facebook del Comune. «Non smetterò di lavorare - garantisce il primo cittadino - per lunedì c’è da organizzare il lavoro negli uffici comunali anche alla luce di questa novità, poi martedì ci sarà il consiglio comunale che si svolgerà in videoconferenza e che verrà trasmesso in diretta sul canale Facebook del Comune». Pochi giorni prima, lo stesso Pelucchi (che ha appena compiuto 57 anni) ha commentato la crescita dei contagi in paese spiegando che la gran parte delle persone colpite dalla seconda ondata di Covid-19 sono under 30; giovani dunque, anche se nessuna classe del paese è ancora finita in quarantena.«Mi sento bene - conferma il primo cittadino a “La Provincia” - Mercoledì 21 ottobre di sera ho avuto qualche sintomo lieve, quindi ho preferito isolarmi e prenotare un tampone che ho effettuato venerdì 24; sabato 24 è arrivato l’esito. I miei familiari stanno tutti bene, anche se ovviamente restano a casa in isolamento». Dove è entrato in contatto con il virus? «Posso fare solo supposizioni. Qualche giorno prima dei sintomi ho avuto un breve pranzo di lavoro a Milano, ho saputo solo ieri che uno dei commensali è risultato positivo: eravamo disposti a scacchiera, ma chiaramente a tavola si sta senza mascherina. Non posso dirlo con certezza, è chiaro, ma sembra l’ipotesi più probabile». Intanto un importante focolaio di Covid 19 si registra a Bellagio alla Rsa fondazione Greco De Vecchi presieduta dal sindaco Angelo Barindelli: 30 i casi positivi, 3 riguardano il personale. L’aspetto positivo: sono tutti asintomatici. Però a Bellagio si sono anche quattro classi in quarantena.

(Luca Meneghel)


© RIPRODUZIONE RISERVATA