Prime nevicate sul San Primo  «Impianti pronti per l’apertura»
Il San Primo è pronto ad affrontare un’altra stagione intensa (Foto by archivio)

Prime nevicate sul San Primo

«Impianti pronti per l’apertura»

Impianto baby rinnovato

Ora tocca alla pista di Terra Biota

«Se nevica siamo pronti» garantisce Giuseppe Tomba delle Sciovie San Primo.

La prima lieve spolverata di neve scesa dal cielo lunedì pomeriggio ha risvegliato l’istinto degli sciatori, che già hanno tolto dall’armadio le tute colorate per raggiungere il Monte San Primo appena i fiocchi saranno più corposi. Il freddo di questi giorni racconta di una possibilità di nevicate e dalle sciovie si dicono già allerta.

«Gli impianti sono a posto, abbiamo fatto la revisione generale dell’impianto baby (40mila euro, la metà ottenuta dalla Regione con un contributo a fondo perso, ndr) grazie che ha allungato la sua vita tecnica ai prossimi quindici anni, aspettiamo solo la neve per partire – spiega Tomba amministratore unico delle Sciovie San Primo - In quattro o cinque giorni possiamo aprire, a fronte di una nevicata copiosa. Intanto valutiamo come rendere più appetibile la stazione».

Il nodo della discussione è il Terra Biota, la pista principe del Monte San Primo, ormai da diversi anni chiusa e semi-inglobata nei boschi. La volontà è di dare vita ad un progetto per riaprirla.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA