«Riaprite gli asili e i centri estivi»  Petizione delle famiglie a Erba
Il centro estivo all’oratorio di Arcellasco

«Riaprite gli asili e i centri estivi»

Petizione delle famiglie a Erba

Già 80 le firme a sostegno dell’appello per garantire la gestione dei figli a giugno e a luglio. Favorevoli anche alcuni dirigenti scolastici: «Si potrà fare se ci saranno garanzie di sicurezza»

«Noi genitori dei bambini e dei ragazzi da 0 a 14 anni chiediamo all’amministrazione comunale di porre la massima attenzione alla tematica dei centri ricreativi estivi e alla possibilità di riaprire gli asili nei mesi di giugno e luglio».

Si apre così la petizione lanciata sul sito https://www.change.org/p/comune-di-erba-centri-estivi-e-asili-per-l-estate-a-erba da Elena Flamini, presidente del consiglio dell’istituto comprensivo Puecher. In tre giorni l’appello ha raccolto 80 firme, l’obiettivo è arrivare a 200.

Tra i sostenitori c’è anche la preside dell’istituto Anna Toffoletti: «Se ci sono le condizioni per garantire il rispetto delle regole per la prevenzione del contagio - ha scritto la dirigente scolastica - sono favorevole. I bambini hanno bisogno di tornare a giocare con gli altri».

L’amministrazione, garantisce il vicesindaco con delega all’Istruzione Erica Rivolta, si sta occupando della questione.

«I criteri per la realizzazione dei centri estivi erano attesi nel decreto di aprile - ricorda Rivolta - che è stato rimandato a maggio. Per quanto riguarda il nostro centro comunale, si è sempre tenuto alle scuole di Crevenna: è chiaro che quello spazio da solo potrebbe non bastare, senza contare che in base al rapporto educatori-bambini stabilito dal decreto potrebbe essere necessario assumere altri operatori».

I costi non sarebbero indifferenti. «Potremmo individuare altri spazi, ma dovrebbero essere in regola e avere sufficienti spazi ombreggiati all’aperto. Mi rendo conto delle necessità delle famiglie, per ora posso dire che il problema è in cima alla nostra agenda».


© RIPRODUZIONE RISERVATA