«Riscoprite la gioia»  L’arcivescovo Delpini  sprona i fedeli a Lurago
Monsignor Delpini durante l’incoronazione della Madonna (Bartesaghi)

«Riscoprite la gioia»

L’arcivescovo Delpini

sprona i fedeli a Lurago

Il prelato alla festa per i 108 anni della chiesa

accolto dal prevosto don Carlo Leo e da molti fedeli

Accoglienza calorosa ieri pomeriggio per la visita dell’Arcivescovo di Milano, monsignor Mario Delpini, in occasione dei 108 anni della chiesa prepositurale, festa della parrocchia.

Una festa, quella del 2021, dal sapore tutto particolare: l’Arcivescovo, rinnovando la sua devozione alla Vergine, ha voluto presiedere al rito antico dell’incoronazione della Madonna della Careggia, effige mariana custodita nella chiesetta dell’omonima frazione, che ieri è stata portata nella prepositurale di San Giovanni evangelista proprio per accogliere l’Arcivescovo .

Durante l’omelia Monsignor Delpini ha voluto infondere speranza e fiducia: «Abbiamo buone ragioni per far festa perché si compie l’opera di Dio. Dio ci ha salvati e dobbiamo essere lieti – ha sottolineato l’Arcivescovo - Ma dove è finita la gioia? Dove è il fuoco delle nostre comunità cristiane? Come mai non sono così evidenti l’esultanza e l’ardore? Spesso incontriamo persone che si sentono spente o escluse. Oppure persone attive nella comunità, ma che mormorano o aspettano un ringraziamento. Si danno da fare, ma sono scontente. Altri sono indaffarati e presi da altro. Riscopriamo il senso della gioia e del cammino comune».


© RIPRODUZIONE RISERVATA