Schiamazzi e musica a tutto volume

La mappa delle proteste a Erba

Le lamentele sono soprattutto concentrate in centro: «Ma i bar non c’entrano nulla». Un residente: «Altro che movida, è maleducazione: i ragazzi insultano quando ci lamentiamo»

Schiamazzi e musica a tutto volume La mappa delle proteste a Erba
La movida che piace: i mercoledì di shopping sotto le stelle

Schiamazzi fino a tarda notte, rifiuti abbandonati, residenti presi a male parole. Dopo tanto parlare di presunta movida e delle lamentele di alcuni residenti, da Palazzo Majnoni filtra una mappa delle segnalazioni ricevute da parte degli erbesi che non riescono a prendere sonno la notte.

Qualcuno, in via Volta, esce anche allo scoperto: «Nessuno se la prende con i bar, il problema sono i ragazzi che si fermano per la strada fino alle tre di notte a fare rumore. E guai a chiedere loro di fare silenzio».

Il tema è balzato all’onore delle cronache qualche giorno fa, quando il vicesindaco Claudio Ghislanzoni ha annunciato controlli più severi da parte della polizia locale contro i giovani che si fermano fino a tarda notte sotto le abitazioni, urlando o tenendo al massimo volume lo stereo delle automobili.

Le aree più problematiche sono tutte concentrate in centro città. Musica e schiamazzi provengono dalla galleria di corso 25 Aprile, dalla centralissima via Volta, dall’area compresa fra via Adua e via Leopardi, dal parcheggio di via Turati (anche se rispetto a qualche mese fa qui la situazione sembra essere migliorata) e da via Zappa, teatro di numerose “incursioni” da parte della polizia locale su segnalazione dei residenti.

La mappa delle proteste sul giornale in edicola venerdì 16 settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}