Scuderia made in Erba batte i colossi  L’impresa negli Emirati di Trulli junior
Enzo Trulli mentre sfreccia su una pista degli Emirati Arabi a bordo della Formula 4 della Cram

Scuderia made in Erba batte i colossi

L’impresa negli Emirati di Trulli junior

Enzo a soli 15 anni si è aggiudicato la vittoria del massacrante trofeo di F4 della penisola araba

Una piccola scuderia erbese, con un figlio d’arte al volante della monoposto, ha conquistato gli Emirati Arabi Uniti.

La Cram Motorsport della famiglia Rosei, che ha sede in via Trieste, ha vinto il campionato di Formula 4 degli Emirati Arabi Uniti. Merito delle macchine e del giovane Enzo Trulli, figlio dell’ex pilota di Formula 1 Jarno che nel 2004 vinse il gran premio di Monaco con la Renault.

Enzo Trulli sul podio arabo

Enzo Trulli sul podio arabo

gare, distribuite in cinque week-end fra Dubai e Abu Dhabi. Lì ci sono temperature molto elevate, è stata un’avventura faticosa con prove la sera tardi o nelle prime ore del giorno: alla fine siamo rimasti in trasferta dal 6 gennaio al 14 febbraio. Tra prove, manutenzione delle macchine, gare abbiamo dormito davvero poco ma certo ne è valsa la pena».

La scuderia erbese si conferma una fucina di campioni. Da qui sono passati Felipe Massa, Pastor Maldonado e Davide Valsecchi. Il re delle gare, questa volta, si chiama Enzo Trulli: «Ha 15 anni, viene dal mondo dei kart, è molto sveglio e impara davvero in fretta. L’altro nostro pilota in gara era Enzo Scionti, originario del Texas».

Scionti ha terminato in tredicesima posizione, Trulli ha vinto il campionato. Per la gioia di papà Jarno, conosciutissimo dagli appassionati italiani di motori: pescarese, ha corso in Formula 1 dal 1997 al 2011, ottenendo i suoi migliori risultati con la Renault; nel 2004 vinse il suo unico gran premio sulla storica pista di Monaco, ma in tanti anni di carriera ha ottenuto anche quattro pole position.

Luca Meneghel


© RIPRODUZIONE RISERVATA