WhatsApp antiladri ad Anzano

«Ma no alle pattuglie dei cittadini»

Il barista che ha subito 11 furti in 10 anni lancia le segnalazioni via cellulare. La vicesindaco Sala apprezza e avvisa: «Meglio non rischiare con controlli improvvisati»

WhatsApp antiladri ad Anzano «Ma no alle pattuglie dei cittadini»
Danilo Galliani mentre mostra i danni di una delle numerose incursioni dei ladri che ha subito
(Foto di Archivio)

Whatsapp sì, ma no ai giustizieri. I furti e i tentativi di furto fanno paura anche ad Anzano e Danilo Galliani, titolare del Caffè degli artisti, bar del centro sportivo, che in passato ha subito undici furti nella sua attività in dieci anni apre un gruppo di segnalazione Whatsapp.

Si pensa anche a giri serali e notturni sul territorio, ma dal Comune arriva il niet. Anzano dibatte in questi giorni sulla necessità di maggiore sicurezza. L’iniziativa di Galliani, ha mobilitato già 100 persone, che nel giro di poche settimane hanno aderito alla rete di vicinato che utilizza WhatsApp per lanciare segnalazioni: qualsiasi auto o persona sospetta viene subito rilanciata nel gruppo e, in caso di necessitò, si richiede subito l’intervento delle forze dell’ordine.

Apertura e apprezzamento sul gruppo Whataspp arrivano dal vicesindaco, Mariolina Sala, che però esprime subito il suon niet sui giri serali: «Meglio non prendere mai iniziative personali e soprattutto rischiose, visto che chi fa irruzione nelle nostre abitazioni e nelle nostre attività commerciali è spesso gente senza scrupoli» sottolinea il vicesindaco.

Altri dettagli sul numero in edicola giovedì 4 febbraio.

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}