Zanini saluta dopo 15 anni al vertice  L’ostetricia a Erba cerca il nuovo primario
Il dottor Alberto Zanini con l’equipe di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Fatebenefratelli

Zanini saluta dopo 15 anni al vertice

L’ostetricia a Erba cerca il nuovo primario

Il medico in pensione, all’ospedale torna a farsi problematica la mancanza di personale

Dopo quindici anni a capo del reparto di ostetricia e ginecologia del Fatebenefratelli, il primario Alberto Zanini va in pensione: in questi giorni sta recuperano le ferie arretrate, poi lascerà il posto al successore ancora da individuare. La notizia riaccende i riflettori sulla carenza di personale in uno dei settori chiave dell’ospedale erbese: in reparto restano oggi sei medici senza primario, per lavorare a pieno regime servirebbero almeno nove professionisti.

Zanini è arrivato a Erba nel 2003 ed è presto diventato uno dei medici simbolo del Fatebenefratelli. Ha continuato a lavorare fino al 31 dicembre 2019, chiudendo l’anno con 587 parti: c’è una lieve flessione rispetto ai 605 dell’anno precedente, ma la fatidica soglia delle cinquecento nascite - sotto la quale i reparti di ostetricia vengono chiusi - è stata ampiamente superata. Con l’arrivo del 2020 la sua avventura è finita: molti pazienti lo hanno scoperto solo nei giorni scorsi, non vedendolo più in reparto.

«Si tratta di un pensionamento - conferma il medico - arrivato con un po’ di anticipo rispetto al previsto perché ho moltissime ferie da smaltire. Continuerò a collaborare con l’ospedale per l’ambulatorio della patologia della gravidanza e con le nostre ostetriche per lo studio della fisiologia, ma dopo quindici anni la mia esperienza professionale da primario volge al termine».

La prossima estate Zanini compirà 66 anni ed è arrivato a Erba nel 2003. Ora si cerca il nuovo primario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA