Blessagno, incidente di caccia
Muore cinquantenne di Argegno

Un operaio residente ad Argegno, 57 anni, è morto nel pomeriggio all'ospedale di Gravedona dove era stato ricoverato in mattinata con una brutta ferita d'arma da fuoco al ventre. Inutili le cure e un delicato intervento chirurgico

Blessagno, incidente di caccia Muore cinquantenne di Argegno
Blessagno - Un operaio residente ad Argegno, Alfio Bianchi Nosetti, 57 anni, è morto nel pomeriggio all'ospedale di Gravedona dove era stato ricoverato in mattinata con una brutta ferita d'arma da fuoco al ventre. L'intervento chirurgico cui è stato sottoposto non è bastato a salvargli la vita. L'uomo era in compagnia di due amici di Castiglione Intelvi e con loro stava recandosi a caccia. L'incidente, secondo una prima ricostruzione effettuata dai carabinieri di Castiglione, sarebbe avvenuto attorno alle 8.30 su un sentiero alle pendici del monte Loria, sull'Alpe di Blessagno. Uno dei due amici che erano con lui sarebbe scivolato lungo un sentiero che i tre percorrevano in discesa. Nella caduta, sarebbe accidentalemnte partito un colpo di fucile. Per soccorrere il ferito si è alzato in volo da Como l'elisoccorso. L'èquipe medica è stata calata sul luogo dell'incidente con il verricello. La morte dell'operaio di Argegno risale al pomeriggio, dopo un delicato quanto inutile intervento chirurgico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA