Mercoledì 25 Novembre 2009

Francesco Facchinetti:
io, marianese orgoglioso

MARIANO Orgoglioso di essere marianese. Sempre e comunque perché le radici che legano alla propria terra sono «il vero antidoto contro fama e popolarità che portano un mondo virtuale come quello della televisione, da cui – in qualche modo – bisogna sapersi proteggere mantenendo il giusto distacco». E se a dirlo è uno come Francesco Facchinetti, popolare conduttore della trasmissione X Factor in onda su Rai Due e speaker di Radio 102.5, c’é da crederci. Perché ne è davvro convinto.
Classe 1980, da quando ha sei anni vive a Mariano Comense, città di origine di mamma Rosaria e gran parte della sua famiglia con la quale ha contatti stretti non solo per questioni affettive, ma anche lavorative «avendo costituito con cugini e amici anche delle società rigorosamente Made in Mariano». Non c’é che dire, come testimonial della città ha pochi rivali... «Per me questo è il posto più bello dove vivere e non capisco per quale motivo dovrei andarmene – assicura -: preferisco ogni giorno fare il pendolare sulla Milano-Meda per raggiungere in auto gli studi della Rai di via Mecenate che trasferirmi nel capoluogo lombardo.
E poi mi dà carica: mi ricordo quando da ragazzini si andava a Milano il sabato pomeriggio per vedere cosa succedeva nella metropoli: una bella atmosfera, certo, ma non farei mai cambio.
Andare a casa per me significa tornare a Mariano dove ho la mia vera dimensione: ci credo davvero, per questo spesso nomino la mia città nelle trasmissioni che conduco. Non è certo un caso».
Una comunità che Facchinetti vive nel quotidiano: le lampade si fanno al Future Sun di via Risorgimento, la piadina si mangia a pochi metri di distanza e se invece ha voglia di gelato punta dritto a La Fragola di via Como e il caffé lo beve al bar Millennium di via Isonzo.
D’altra parte fino a qualche tempo fa in centro lo si vedeva spesso, abitando all’inizio di via Palestro, ma ora si è trasferito nelle vicinanze della stazione delle Ferrovie Nord: «Ho scelto una zona più tranquilla, anche se la mia casa è rimasta un porto di mare: Tanti vanno e vengono. Sono sempre ben accetti. Ma qui, nella «mia» Mariano».

f.angelini

© riproduzione riservata