Giovedì 26 Novembre 2009

Garibaldina pericolosa
Arriva il passaggio pedonale

CAVALLASCA - Il passaggio pedonale lungo la Garibaldina ci sarà: lo conferma il primo cittadino che in queste settimane ha trattato l’argomento con i tecnici dell’amministrazione provinciale. L’allargamento della sede stradale è stato compiuto, con la relativa messa in sicurezza del traffico veicolare nei pressi dell’intersezione con via Volta, ma, in tutto ciò, i pedoni erano rimasti a bocca asciutta. Il muro di contenimento, costruito ad hoc per permettere l’allargamento della strada provinciale, ha di fatto cancellato il percorso pedonale che dal centro paese conduce verso San Fermo. Una situazione che, durante l’esecuzione dei lavori, ha causato non pochi disagi a quei cittadini che, per ragioni diverse, si vedevano costretti a dover percorrere il ciglio della strada sfiorati dalle auto in corsa. Anche ora, ad opere ultimate, nonostante il calibro della strada si sia notevolmente allargato, la situazione di criticità rimane, non essendovi alcuna limitazione tra carreggiata stradale, riservata al transito veicolare, e percorso pedonale. È il sindaco Fausto Ronchetti a confermare che, proprio per risolvere la sentita problematica, sono in corso dei colloqui con i tecnici di Villa Saporiti. «Ho instaurato con il tecnico, l’ingegner Tarantola, un rapporto di fattiva collaborazione: da qui a dire che la Provincia realizzerà il marciapiede ce ne passa. In compenso, già nelle scorse settimane, sono state sistemate delle anomalie alla nuova rotonda. Stiamo risolvendo altri problemi sulla provinciale, come le infiltrazioni di acqua nel nuovo sottopasso. Si sta provvedendo anche alla realizzazione del passaggio pedonale in via Volta». «Per quanto concerne il marciapiede o l’eventuale percorso pedonale – prosegue Ronchetti – non è certo questo il momento di mettersi ad asfaltare strade. La primavera prossima, sicuramente, affronteremo la questione. I cittadini pedoni chiedono, a ragione, una messa in sicurezza della trafficata arteria stradale. Stiamo già valutando se effettuare un marciapiede rialzato oppure a raso: ad ogni modo il lavoro verrà fatto in modo definitivo e non tanto per farlo». Una ulteriore novità, per quanto concerne il percorso pedonale sulla Garibaldina, riguarda la continuazione del marciapiede dalla nuova rotatoria sino alla fermata dell’autobus: anche in questo caso la prossima primavera prenderanno il via i lavori, a seguito della concessione di una famiglia, proprietaria di Villa Maviglia, di arretrare la recinzione di casa, rinunciando a parte del proprio giardino, per fare spazio al marciapiede.

f.angelini

© riproduzione riservata