Sabato 28 Novembre 2009

Coldiretti, giornata
del ringraziamento

Domenica 29 novembre, nel cuore di Bergamo, la Coldiretti celebra la tradizionale «Giornata provinciale del ringraziamento». Il programma della manifestazione prevede alle 10,30, a partire dal piazzale della Malpensata, la sfilata della macchine agricole per le vie cittadine accompagnata dalla Fanfara degli alpini di Scanzorosciate, alle 11,30 nella Chiesa di S. Bartolomeo la Messa solenne celebrata dal vescovo Francesco Beschi con l'offerta dei frutti della terra e l'accompagnamento della Corale Santissimo Redentore di Seriate, alle 12,30 la benedizione delle macchine agricole.

«La Giornata del Ringraziamento è un appuntamento dal significato particolare per tutta la comunità cristiana e, in modo particolare, per i coltivatori diretti - afferma il presidente della Coldiretti bergamasca Giancarlo Colombi –; la Coldiretti la festeggia dal 1951 in tutta Italia per rendere grazie per il raccolto dei campi e chiedere la benedizione sui nuovi lavori. La grave iniquità di cui è vittima l'agricoltura mette a rischio il futuro delle imprese, ma nonostante queste gravi difficoltà vogliamo comunque ringraziare e attraverso questo gesto riaffermare il patrimonio di valori su cui si basa la nostra azione di rappresentanza del mondo agricolo».

In occasione dalla giornata del Ringraziamento, sul Sentierone vicino alla Chiesa di S. Bartolomeo, si terrà anche l'Agrimercato di Campagna Amica con gli stand dei produttori che proporranno il meglio della produzione agroalimentare del territorio provinciale. «Con questa vetrina dell'agricoltura locale – spiega il direttore della Coldiretti di Bergamo Massimo Albano – vogliamo conoscere ai cittadini il patrimonio che stiamo difendendo e valorizzando. La Coldiretti è impegnata nel dare un supporto alle imprese con il progetto della filiera agricola tutta italiana, un'iniziativa per l'agricoltura e per il Paese che mette in rete i Consorzi Agrari, le cooperative e le aziende che effettuano la vendita diretta».

Nel suo messaggio agli imprenditori agricoli in occasione della Giornata del Ringraziamento, il consulente ecclesiastico della Coldiretti, don Francesco Poli, ha sottolineato che  «il lavoro agricolo permette di realizzare un rapporto diretto con la terra, proprio come il disegno originario di Dio, dove l'uomo e la terra operano nella reciprocità: il primo offre le sue cure, la seconda i suoi frutti. In questo modo si compie il disegno finalizzato alla vita. Per questo bisogna riconoscere la centralità del lavoro agricolo, ridando dignità ai lavoratori della terra nello stesso modo degli altri lavoratori».

Coldiretti per Telethon
Intanto sempre all'Agrimercato di Campagna Amica, domenica sul Sentierone, verrà proposto il primo degli appuntamenti che la Coldiretti bergamasca metterà in campo per sostenere Telethon. In uno stand dell'agrimercato dedicato all'iniziativa infatti saranno disponibili sacchetti assaggio di prodotti – rigorosamente bergamaschi e a chilometro zero - al prezzo di 10 euro, di cui 5 verranno devoluti alla maratona di Telethon, fondazione che si occupa di raccogliere fondi e finanziare progetti di ricerca sulle malattie genetiche.

«Si tratta di un'iniziativa – spiega il presidente della Coldiretti di Bergamo Giancarlo Colombi - che ben si coniuga con gli ideali di Coldiretti. Per questo importante appuntamento scenderanno in campo con entusiasmo i giovani, le donne, le aziende agrituristiche e le aziende di Campagna Amica associate alla Coldiretti, che sempre più si caratterizza come forza sociale attenta alle esigenze della società».

r.clemente

© riproduzione riservata