Venerdì 22 Gennaio 2010

Cernobbio: in galleria
gli autovelox fissi

CERNOBBIO Questione di poco, poi per quelli che superano i limiti di velocità o effettuano spericolati sorpassi della doppia riga continua all’interno delle gallerie di Cernobbio, arriverà il castigamatti elettronico.
Si tratta di box fissi, regolarmente omologati, la cui gestione sarà riservata alla polizia locale dell’unione comuni Lario di Ponente. L’Anas li ha autorizzati poco tempo fa con la posa di cartelli che in quei tratti ad altissimo rischio preannunciano la facoltà di elevare contravvenzioni senza contestazione immediata. Vale a dire multe salate, rilevate con regolari supporti tecnici, senza la presenza degli agenti, come del resto avviene per il semaforo di Moltrasio-Tosnacco. La novità, comunicata dal comandante della polizia locale della Riva Romantica Milko Tagliabue in occasione della festa del patrono San Sebastiano, sta nel fatto che la Regione ha stanziato 34mila euro, valori confermati dal consigliere Luca Gaffuri presente alla cerimonia, mentre il prefetto Sante Frantellizzi prima di lasciare l’ufficio di Como ha firmato il relativo decreto. «Abbiamo identificato i punti dove collocare le postazioni - ha detto Tagliabue - e si tratta solo di passare alla fase esecutiva. Procederemo con molta prudenza nel senso che l’obiettivo è di fare prevenzione e non di tartassare gli utenti della statale, ma non è più tollerabile che ci siano auto e moto che effettuano spericolati passaggi nelle gallerie dove peraltro vigono i 70 chilometri orari. Si userà la dovuta tolleranza, con adeguati preavvisi, ma per la sicurezza di chi rispetta le regole gli eccessi, ben oltre la tolleranza dei 5 chilometri in più dei 70, verranno puniti».

f.angelini

© riproduzione riservata