Lunedì 01 Febbraio 2010

Ladri di rame al cimitero
e la gru finisce bloccata

CIRIMIDO Non c’è il due, senza il tre. Il vecchio adagio vale anche per i ladri che nei giorni, potrebbero essere gli stessi dei colpi precedenti, sono tornati in azione nel cimitero del paese interessato da lavori di ampliamento. Dopo aver rubato alcune scale in alluminio e i pluviali, un paio di mesi, e sottratto attrezzature per circa diecimila euro dal cantiere al terzo raid gli sconosciuti hanno puntato la loro attenzione sui fili elettrici trovati sul posto. Così hanno tranciato quello della messa a terra della gru bloccandone temporaneamente l’attività per motivi di sicurezza: per poterla rimettere in funzione i titolari del cantiere hanno dovuto procurarsi un nuovo cavo per investendo così nuovi soldi sul cantiere. I ladri si sono anche impossessati di oltre un centinaio di metri di filo, in questo caso di proprietà comunale, solitamente utilizzati dalle associazioni del paese in occasione di sagre e manifestazioni. Il rame, quindi, era l’obiettivo primario della banda che non è comunque escluso puntasse a un bottino più sostanzioso considerata la presenza del cantiere edile.

f.angelini

© riproduzione riservata