Sabato 27 Febbraio 2010

Gita a Lugano per la droga:
arrestato per evasione

PORLEZZA - Pensavano di essersi organizzati bene ma, al loro ritorno dalla Svizzera, hanno trovato i carabinieri di Porlezza e i finanzieri del valico di Oria che li hanno arrestati per evasione e procurata evasione dagli arresti domiciliari.
I due protagonisti di questa vicenda sono Alessandro Argenti, 25 anni, di Porlezza (si trovava ai domiciliari per scontare una pena per la rapina di un'automobile a Milano) e un suo amico, Antonio Garrubba, 22 anni di Carlazzo. Da quanto è stato ricostruito dagli inquirenti, Garrubba, tramite sms e telefonate, aveva organizzato la "fuga" comprando i biglietti del bus con destinazione Lugano, per la precisione il parco Ciani, tristemente noto per lo spaccio e il consumo di sostanze stupefacenti. I due, andati insieme in Ticino, sono tornati invece separati: Garrubba, incensurato, è stato fermato dai carabinieri la mattina seguente in paese mentre Argenti è stato fermato al valico di Oria dai finanzieri.
Ieri mattina i due sono stati giudicati con rito direttissimo in tribunale a Como: Alessandro Argenti ha patteggiato 7 mesi, che sconterà al carcere Bassone mentre Antonio Garrubba ha patteggiato 2 mesi e 20 giorni, con pena sospesa, e ha potuto fare ritorno a casa a Carlazzo.

m.schiani

© riproduzione riservata