Sabato 20 Marzo 2010

Dopo tre anni di restauri
«Minitalia» riapre tutta nuova

Riaprono sabato 20 marzo i battenti di «Minitalia Leolandia Park» a Capriate, con una «Minitalia» tutta nuova. Dopo un lavoro di restauro durato quasi tre anni, che ha visto impegnati oltre 150 tra ingegneri, tecnici, artigiani restauratori e operai, il parco divertimenti più importante della Lombardia apre la sua nuova stagione con tante sorprese: a partire dai 160 monumenti completamente restaurati, con 16 statue parlanti di altrettanti personaggi celebri ed effetti speciali che rendono multisensoriale il tour del Belpaese, fino ad arrivare a una super tecnologica linea ferroviaria che con il suo percorso ricalca fedelmente quello delle strade ferrate italiane.

Minitalia torna all'antico splendore con importanti novità, a cominciare dai percorsi. Ci saranno infatti due sentieri ad attraversare lo Stivale, entrambi molto più larghi e accessibili a tutti, con due ingressi (uno in Liguria, l'altro in Puglia) e due uscite (una in Sicilia, l'altra in Friuli), totalmente privi di barriere architettoniche.

Il restauro di Minitalia ha toccato anche la rete ferroviaria italiana: un totale di 2.700 metri di binari, con 20 convogli realizzati interamente a mano e divisi tra treni merci, pendolari e internazionali: il tutto gestito da un sistema digitale avanzato.

«Da quest'anno – dice Masimiliano Freddi, responsabile comunicazione di Minitalia Leolandia Park – il viaggio attraverso la Minitalia è ancora più accattivante anche per gli amanti del modellismo e dei treni, a cui saranno dedicati tre appuntamenti speciali nel corso della stagione 2010».

Gabriella Pellegrini

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags