Sabato 27 Marzo 2010

Torrente inquinato
E' un mistero

ARGEGNO - Di sicuro i liquami che stanno compromettendo il torrente Telo alla foce di Argegno vengono dalla Val d'Intelvi, ma permane un giallo sulla natura dell'inquinamento e sul paese di provenienza. Il picco è stato registrato nella tarda serata di mercoledì, poi l'altroieri il fenomeno è andato diminuendo, ma in mattinata sia all'altezza della chiesa parrocchiale che al salto prossimo al ponte romano era ancora possibile osservare una schiuma bianca non identificabile. «Non appena mi hanno segnalato il caso ho interpellato la comunità montana per verificare se vi fossero anomalie nel sistema dei collettori del depuratore delle Camogge - dice il sindaco Francesco Dotti - ma dall'ente mi è stato risposto che tutto funziona a dovere. Forse è un caso isolato ascrivibile a qualcuno che, non collegato alla rete, ha rilasciato i liquami. Chi ha causato il danno ancora una volta è riuscito a farla franca e a subire le conseguenze sono purtroppo Argegno e il suo lago. Per fortuna la fonte inquinante si sta attenuando».

f.angelini

© riproduzione riservata