Sabato 27 Marzo 2010

Meteo, passata la burrasca
il fine settimana sarà più stabile

Adesso possiamo dirlo con proprietà: è arrivata la primavera. Lo hanno annunciato i primi tuoni di stagione, che nel tardo pomeriggio di venerdì hanno accompagnato su quasi tutta la provincia le ultime ore di vita della perturbazione. Da ora in poi, sarà proprio questa la caratteristica più evidente della nuova stagione, quella che apre la strada ai nuovi duelli aerei del temporale, fra gli strati più bassi, caldi e umidi, e l'alta atmosfera più fredda.

Il passaggio perturbato di venerdì è stato piuttosto vivace, ne ha fatto fede la forte ventilazione meridionale, che sulla nostra pianura correva e muoveva tumultuose nubi basse, a poche centinaia di metri dal suolo, ma che solo sulle Orobie ha causato importanti precipitazioni “da sbarramento”, col Brembo e il Serio in evidente piena venerdì sera. È da questa situazione, così dinamica, che derivano i soli 2 millimetri di Treviglio ed i 4 millimetri di Mozzo, ma anche i ben 56 millimetri di Roncobello, a spiegare l'onda di piena.

Il tempo è migliorato nella serata di venerdì, con le prime schiarite dall'Ovest, e il cielo sabato mattina sarà in parte soleggiato, ma capace, per l'umidità residua, di sollevare nel pomeriggio della nuvolosità cumuliforme, con qualche possibile breve rovescio. È però dal successivo arrivo di un po' di vento da Nord, che riponiamo le speranze di una bella domenica, asciutta e soleggiata, con la temperatura che ritorna alla normalità del periodo.

Roberto Regazzoni

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags