Sabato 10 Aprile 2010

Rapina in casa con pestaggio:
preso "Corleone", capo-gang

CAMPIONE D'ITALIA - All'appello mancava solo il capo della banda di rapinatori rumeni che aveva aggredito un dipendente del casinò in casa sua e, dopo un mese di indagini, i carabinieri della tenenza di Campione d'Italia sono riusciti ad arrestare anche lui.
In manette è finito Valentin Cristian Curelan, 26 anni, soprannominato "Corleone", che un mese fa era riuscito a sfuggire ai militari, andandosi a rifugiare nella suo terreno prediletto, i campi nomadi di Torino. E qui gli inquirenti lo hanno cercato, spiato e seguito per diversi giorni fino a quando sono stati certi che fosse effettivamente lui e che stesse per colpire un'altra volta, questa volta a Mantova: qui è stato fermato e poi trasferito al carcere Bassone di Como. I carabinieri ritengono che sia lui il capo della banda, composta in tutto da 5 rumeni, che poco più di un mese fa fece irruzione nell'abitazione di un dipendente del casinò di Campione d'Italia, rapinandolo di soldi e orologi. L'aggressione fu brutale: l'uomo era stato legato e malmenato. I banditi avevano però commesso diversi errori, come usare la propria auto per fuggire e gli inquirenti in un paio di giorni ne avevano subito presi quattro, due a Cusano Milanino e due a Torino.

m.schiani

© riproduzione riservata